La NBA ha bannato un tifoso Celtics per due anni a causa di insulti razzisti a DeMarcus Cousins

Home NBA News

La NBA ha preso provvedimenti a posteriori, dopo oltre due mesi, nei confronti di un tifoso dei Boston Celtics che, lo scorso 26 gennaio al TD Garden, avrebbe rivolto insulti razzisti a DeMarcus Cousins, episodio denunciato in questi giorni dal giocatore dei Golden State Warriors. In particolare l’uomo avrebbe chiamato Cousins “n*gger”, ne*ro: la Lega ha deciso di bannare il tifoso per due anni da qualsiasi partita NBA, come riportato da Chris Haynes.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.