La NBA ha investigato su Kawhi Leonard a causa di presunte richieste “inappropriate” di suo zio alle pretendenti

Home NBA News

La figura dello zio di Kawhi Leonard, Dennis Robertson, è sempre stata molto controversa fin dai tempi dei San Antonio Spurs e proprio a lui sono imputate la maggior parte le responsabilità del suo litigio con i texani. Ora si è tornato a parlare di Robertson, sempre in accezione decisamente poco positiva.

Secondo Sam Amick di The Athletic, la NBA nei mesi scorsi avrebbe condotto un’indagine sulla figura dello zio di Leonard, perché c’era il sospetto che Robertson avesse avanzato richieste “inappropriate” a Raptors, Lakers e Clippers durante la free agency della scorsa estate. Queste richieste avrebbero riguardato, tra le altre cose, anche una quota azionaria nella franchigia, un aereo privato disponibile a piacimento, una casa e una serie di accordi di sponsorizzazione.

Jeanie Buss, owner dei Lakers, avrebbe confermato tali voci, precisando che Robertson avrebbe paragonato la quota azionaria richiesta per Leonard a quella data a Magic Johnson qualche anno prima. La donna ha definito “illegali” le richieste dello zio di Kawhi, che ovviamente sono state rifiutate.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.