La NBA pensa ad un piano di 25 giorni per il ritorno in campo

Home NBA News

In queste settimane molti sono stati gli interrogativi riguardanti la fine dell’emergenza sanitaria e la conseguente possibilità di riprendere la stagione NBA, sicuramente a porte chiuse. C’è però anche un altro problema da tenere in considerazione: la condizione fisica dei giocatori, fermi ormai da un mese.

Per questo la Lega starebbe sviluppando un piano di 25 giorni per riportare gli atleti ad uno stato di forma accettabile prima di riprendere eventualmente le attività sportive. Come spiegato da Brian Windhorst di ESPN, il piano si dividerebbe in due fasi: la prima, vale a dire i primi 11 giorni, dedicata ad allenamenti individuali continuando ad adottare il distanziamento sociale, la seconda invece, una volta ricevuto l’ok per poter allenarsi coi contatti, vedrebbe quindi un classico training camp della durata di 14 giorni.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.