kareem abdul jabbar

La NBA spinge per i vaccini, ma alcune stelle non sono convinte

Home NBA News

La NBA sta iniziando a sondare il terreno per vaccinare i propri giocatori contro il Covid-19, sfruttando in particolare il fatto che, da vaccinati, non dovrebbero sottostare ai rigidi protocolli di sicurezza e ai controlli giornalieri, tornando a vivere una vita quasi normale.

Adam Silver lo sta facendo quasi sottovoce, per non dare l’impressione che la NBA voglia “saltare la fila” e passare davanti a cittadini che forse ne avrebbero maggiore bisogno. Lo ha ribadito in una conference call con i GM delle 30 franchigie NBA nelle scorse ore: una timeline credibile per ricevere il vaccino è collocata tra aprile e maggio.

Il commissioner vorrebbe che fossero anche gli stessi giocatori, vaccinandosi, a sponsorizzare il vaccino stesso, come fatto dai più anziani Gregg Popovich, Kareem Abdul-Jabbar e Bill Russell, tutti vaccinati nelle ultime settimane. La NBA si starebbe però scontrando con l’esitazione di molte stelle, non convinte di appoggiare pienamente il vaccino, un argomento ancora molto controverso, soprattutto negli USA.

Fonte: ESPN

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.