La NBCA, l’Associazione Allenatori, forma un comitato anti-razzista per trovare soluzioni nelle varie città

Home NBA News

Oltre ai numerosi casi di giocatori NBA che hanno preso parte alle manifestazioni di questi giorni in tutta America, la NBCA, la National Basketball Coaches Association, ha preso una iniziativa importante per avere un impatto pratico sulla questione.

L’Associazione Allenatori ha infatti formato un comitato di cui fanno parte Gregg Popovich, Steve Kerr, Lloyd Pierce, David Fizdale e Stan Van Gundy, con l’obiettivo di lavorare direttamente con le amministrazioni delle città che ospitano la NBA per produrre in questo modo un cambiamento sociale tramite riforme. La decisione è stata presa durante una conference call tra tutti e 30 i coach NBA presieduta dal presidente dell’Associazione, l’allenatore di Dallas Rick Carlisle, e ce ne sarà un’altra martedì per pianificare le prime azioni del comitato.

“Come coach NBA, sia head coach che assistenti, guidiamo un gruppo di uomini, la maggior parte dei quali sono afroamericani, e vediamo, sentiamo e condividiamo i loro sentimenti di disgusto, frustrazione, impotenza e rabbia” – si legge nel comunicato emesso dalla NBCA – “Gli eventi delle ultime settimane, la brutalità della polizia, il profiling razziale e la trasformazione in arma del razzismo, sono vergognosi, inumani e intollerabili. Come gruppo di leader, abbiamo la responsabilità di prendere posizione e parlare a nome di chi non ha una voce, e per coloro che pensano non sia sicuro per loro farlo”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.