La Pasta Reggia rende difficile la vita a Milano, che soffre ma allunga sulle inseguitrici

Serie A Recap

PASTA REGGIA CASERTA – EA7 MILANO 74-78

(20-17, 15-20, 19-17, 20-24)

QUINTETTI 

CAS: Sosa, Berisha, Diawara, Putney, Watt

MIL: Kalnietis, Hickman, Sanders, Macvan, Mclean

ASSENZE

Caserta, a causa della mancata qualificazione alle Final Eight, non gioca da ben due settimane e ospiterà Milano dopo aver trovato il sostituto (Berisha) dell’equilibratore Bostic. Milano invece ha disputato quattro partite negli ultimi dieci giorni e dovrà ancora fare a meno di Krunoslav Simon.

STATO DI FORMA 

La Pasta Reggia, dopo un avvio di campionato molto positivo, sta affrontando un periodo in cui i risultati sono altalenanti (vittoria a Reggio Emilia, ma 7 sconfitte nelle ultime 9 partite). L’EA7 invece nello scorso weekend ha vinto la sesta coppa Italia della sua storia, ma ha perso ancora una volta in Eurolega (78-83 vs Barcellona). Milano deve vincere per allungare sulle inseguitrici (Avellino, Venezia, Sassari, Reggio) che non sono riuscite a vincere nella giornata odierna e per dimostrare di sapersi imporre su un campo caldo dopo le sconfitte a Venezia, Reggio Emilia (match giocato a Bologna n.d.r.) e Avellino. AMARCORD: Caserta non riesce a vincere in casa contro le scarpette rosse dal 2011 (91-80).

LA GARA

L’inizio di gara è contratto e le difese prevalgono sugli attacchi. È una tripla di Sosa a portare i padroni di casa sul 12-7 dopo sei minuti di gioco. Diawara commette già il suo secondo fallo e i due liberi di Dragic riportano l’Olimpia sotto di due punti (14-12).  Da un lato Putney realizza altri due punti (18-12) mentre Dragic appoggia male la gamba destra a terra ed è costretto ad uscire. Il primo periodo di gioco si conclude con due lampi di Kalnietis che fissa il punteggio sul 20-17. Sono già 6 le palle perse dell’Olimpia. La tripla di Berisha (27-19) fa esplodere il PalaMaggiò, ma Pascolo si fa trovare subito pronto e realizza il suo primo canestro (27-21). Kalnietis prima raggiunge la doppia cifra e costringe Dell’Agnello al timeout e poi porta i suoi in vantaggio (29-30). Milano stringe le maglie in difesa e con un appoggio di Hickman è avanti di quattro (31-35). Il primo tempo si chiude con gli ospiti avanti sul 35-37 dopo un gioco da tre punti di Mclean. Il tabellino di Watt segnala 14 punti e 6 rimbalzi mentre dall’altro lato Kalnietis è a quota 12. L’Olimpia parte forte nella terza frazione di gioco e con un canestro di Cinciarini prova a scappare sul +7 (37-44). La compagine casalinga ritrova l’energia iniziale e con due schiacciate consecutive di Watt e Putney rientra nel match (44-46). In uscita dal timeout, chiamato da Repesa, prima Putney trova due punti spettacolari (48-48) e poi Cinciarini realizza da sotto (48-50). Sosa concretizza due tiri consecutivi da oltre l’arco e Caserta è nuovamente avanti nel punteggio (54-50). Gli ospiti realizzano ripetutamente dalla linea della carità e chiudono il quarto in parità (54-54). Fontecchio si fa trovare pronto all’inizio dell’ultimo periodo e porta le scarpette rosse sul +4 (56-60). Kalnietis realizza i suoi primi punti (60-65) del secondo tempo e Dell’Agnello opta per il minuto di sospensione. Sosa capisce il momento di difficoltà e grazie a una tripla e un assist riporta la Pasta Reggia sul 68-69. Caserta non ha la minima intenzione di mollare: i liberi di Cinciarini e la schiacciata di Sosa la riportano sotto di un punto (72-73) a poco meno di novanta secondi dalla fine. Hickman realizza entrambi i liberi (72-75), Cinciarini e Sosa sbagliano i rispettivi tiri per raggiungere la parità e Mclean chiude l’incontro (72-77). Il punteggio finale decreta un margine di quattro punti tra le due squadre (74-78). L’Olimpia soffre ma porta a casa i due punti e allunga sulle inseguitrici (+8 su Avellino).

SVOLTA DELLA PARTITA

Milano è riuscita a portare a casa i due punti grazie ad una percentuale migliore da oltre l’arco, mentre il momento chiave è stato quello della tripla sbagliata da Sosa per il pareggio a meno di un minuto dalla sirena finale.

MIGLIORI IN CAMPO

CAS: Watt con 20 punti (9/14 al tiro), 13 rimbalzi e 30 di valutazione. Sosa 25 punti, 7 falli subiti e 7 assist ma anche 6 palle perse.

MIL: Kalnietis 17 punti (7/12 dal campo), Mclean 16 punti e 8 rimbalzi (5 offensivi) e 22 di valutazione.

kalnietis milano

PEGGIORI IN CAMPO

CAS: Diawara 2 punti (1/7 al tiro) in 21 minuti di gioco

MIL: Cinciarini 4 punti, 3 palle perse e 2 falli fatti in 21 minuti di gioco

TABELLINI 

CASERTA: Berisha 3, Cinciarini 6, Watt 20, Giuri 5, Gaddefors 1, Putney 12, Sosa 25, Diawara 2

MILANO: Macvan 9, Cinciarini 4, Hickman 11, Kalnietis 17, Fontecchio 3, Dragic 2, Raduljica 2, Abass 2, Mclean 16, Pascolo 4, Sanders 8

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.