La Poderosa è dura a morire: Trieste cade in gara 3 al PalaSavelli

Serie A2 Recap

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO – ALMA PALLACANESTRO TRIESTE 79 – 75

(20-17; 20-17; 16-16; 23-25) 

Al PalaSavelli la Pallacanestro Trieste non passa. La Poderosa Montegranaro, infatti, riesce nell’impresa che gli era sfuggita di mano, proprio sul più bello, due giorni fa all’Alma Arena e costringe così a gara 4 i giuliani. Prova di sostanza da parte dei padroni di casa, capaci di limitare ottimamente la forza offensiva di Trieste e meritatamente sempre in vantaggio per quasi tutta la durata dell’incontro. Powell si porta a casa il premio di migliore in campo, grazie alla doppia doppia da 27 punti e 14 rimbalzi, coadiuvato da un Amoroso da 19 punti e 6 rimbalzi. Agli ospiti, invece, non bastano i 15 punti e 9 rimbalzi di Green, oltre ai 15 punti di Da Ros e Bowers.

Bowers e Green sono subito caldi e mandano subito Trieste sul 7-2, mentre il solo Powell va a segno per i padroni di casa. L’Alma sembra poter mantenere il vantaggio, ma poi Treier Powell decidono di mettersi in proprio e con un 9-0 di parziale portano a +4 la Poderosa. Green allora pareggia immediatamente la partita (13-13). L’equilibrio permane però solo per pochi secondi. Corbett e ancora Treier infatti riportano a +5 Montegranaro, che chiude poi sopra di tre il primo quarto, con Cavaliero a ridurre lo svantaggio ospite. Nel secondo periodo Da Ros segna subito il -1, ma la tripla di Amoroso significa di nuovo +4 per Montegranaro. Cavaliero non basta e Gueye spara sempre da tre per il nuovo +5 dei padroni di casa. L’Alma tuttavia lavora ai fianchi, riuscendo in seguito a passare in vantaggio (+1), grazie al duo Bowers-MussiniPowell, Amoroso e Corbett però non ci stanno e così la Poderosa torna avanti, spingendosi addirittura al +8. Solo nel finale Cavaliero e Prandin riducono lo svantaggio per Trieste, ma Corbett mantiene comunque a +6 Montegranaro. Il primo tempo termina così 40-34.

Al rientro in campo Powell risponde subito al -4 di Bowers con la tripla porta a +7 la Poderosa. Mussini e Green tentano poi di riportare sotto l’Alma, ma Amoroso e Corbett mantengono il vantaggio casalingo (+6). Ci pensa allora Da Ros a svegliare Trieste, che torna prepotentemente a -2, ma ancora Powell e poi Corbett piazzano il nuovo +8 per la Poderosa. Sempre Da Ros prova a ridurre ancora il distacco, ma la XL chiude comunque sopra di sei il terzo periodo. L’ultimo quarto si apre subito con il +10 dei padroni di casa firmato da Powell e Campogrande. La Poderosa prova allora a chiudere le maglie per mantenere il vantaggio, ma l’Alma e Green non ci stanno e recuperano fino al -4, nonostante l’assenza di Bowers (fuori per falli). Ci pensa quindi Amoroso a scuotere i suoi, riportandoli poi al +6. Trieste prova nuovamente a rimontare, ma i padroni di casa reggono l’urto. Da Ros trova comunque la tripla del -3, ma Powell tiene sempre a distanza la XL (+5). Green riapre poi le speranze triestine a 30 secondi dal termine, tanto che l’Alma non fa fallo sul successivo possesso dei padroni di casa: la XL perde palla, ma Cavaliero non sfrutta l’occasione. Proprio il triestino, infatti, fa 1/2 dalla lunetta, mentre Powell è glaciale dalla linea della carità (4/4). Finisce così con la vittoria di Montegranaro, per 79-75, che prolunga, a ragione, la serie almeno di un’altra partita.

Niente da fare in gara 3 per Green e compagni che cedono il primo match ball a Montegranaro.

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO: Rivali 0, Campogrande 2, Maspero 4, Treier 8, Zucca ne, Corbett 16, Amoroso 19, Powell 27, Altavilla 0, Cimini 0, Gueye 3; Assenti: Mitt;

Quintetto iniziale: Rivali, Campogrande, Corbett, Amoroso e Powell;

Coach: Gabriele Ceccarelli

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Fernandez 0, Green 15, Mussini 12, Schina ne, Deangeli ne, Janelidze 4, Prandin 2, Cavaliero 7, Da Ros 13, Bowers 15, Baldasso 4, Cittadini 3; Assenti: Coronica, Loschi;

Quintetto iniziale: Green, Mussini, Baldasso, Da Ros e Bowers;

Coach: Eugenio Dalmasson

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.