La Pompea torna al sucesso: Raspino e Warren stendono la Bakery. Finelli non sbaglia al debutto

Serie A2 Recap

POMPEA MANTOVA – BAKERY PIACENZA 83-77

(15-19, 28-23, 15-16, 25-19)

Vittoria fondamentale quella della Pompea Mantova, dopo la striscia negativa di 4 sconfitte, contro la Bakery Piacenza una delle dirette rivali in campionato. E buona la prima anche per coach Alex Finelli, che è subentrato in settimana al posto di Alberto Seravalli. Decisivo stavolta in positivo per gli Stings, l’ultimo periodo e le belle prestazioni di Raspino (19 punti) e Warren (18 p).

La Pompea parte bene nei primi minuti del primo quarto, grazie alle due belle triple firmate da Warren e Ghersetti e al primo timeout (Piacenza) si trova in vantaggio di 5 punti (10-5). Coach Coppeta cerca di dare una scossa ai suoi e ci riesce perchè al rientro in campo Pederzini, Cassar  e sopratutto Castelli rifilano un parziale di 12-3 agli Stings portandosi a +4 sulla sirena della prima frazione. Nel secondo quarto Mantova, aumenta i giri del motore e grazie alle realizzazioni da sotto di Ghersetti e dalla lunga distanza di Maspero, Raspino e Cucci, riesce ad impattare il match sul 34-34. Piacenza comunque è sempre viva e mette nuovamente la testa avanti trascinata da un Castelli in versione cecchino (già 15 punti e 3/4 da 3), Crosariol (6 punti in rapida successione) e l’ “EverGreen”che segna e dispensa assist per i suoi compagni. Prima dell’intervallo lungo la Pompea riesce a ritornare in vantaggio grazie ad un super schiacciata di Morse e una penetrazione vincente di Raspino (43-42).

Alla ripresa del gioco, Piacenza trova 2 bei canestri firmati Marcues Green mentre i padroni di casa faticano parecchio a trovare la via del canestro, rimanendo senza segnare per 4 minuti. A togliere le castagne dal fuoco per la Pompea ci pensa Warren, che realizza in un battibaleno 8 punti (2 triple consecutive) anche se la Bakery risponde immediatamente al fuoco con le bombe di Voskuil e Green (55-54). La partita si fa avvincente con sorpassi e controsorpassi e alla fine del terzo periodo il risultato è in perfetta parità (58-58). Nell’ultimo quarto la Pompea ingrana la sesta e ha decisamente un altro piglio: Raspino, Visconti e Vencato realizzano 3 bombe pesantissime che valgono il massimo vantaggio biancorosso (69-60). Piacenza accusa il colpo e prova a rimanere in partita con Pederzini e Voskuil. Ma gli Stings aumentano addirittura il vantaggio con Ghersetti, Vencato e la tripla incredibile di Warren che vale il +11 (78-67). Per Piacenza stavolta non c’è scampo e Warren realizza ancora da 3 a pochi secondi dalla fine che sancisce la vittoria per la compagine virgiliana (83-77).

TABELLINI

Pompea Mantova: Vencato 7, Raspino 19, Warren 18, Morse 7, Ghersetti 11, Cucci 10, Maspero 3, Visconti 8, Ferrara, Poggi. All: A. Finelli

Bakery Piacenza: Voskuil 11, Pederzini 8, Perego 4 ,Crosariol 6,  Green 16, Castelli 20, Cassar 10,  Pastore 2,  Guerra, Bracchi, Buffo. All: C. Coppeta

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.