La rimonta di Biella si ferma sul più bello e Capo trova una vittoria fondamentale

Serie A2 Recap

ORLANDINA CAPO D’ORLANDO – EDILNOL BIELLA 74-68

(21-18; 22-14; 14-21; 20-22)

Vittoria fondamentale per l’Orlandina che nel clima surreale del PalaFantozzi vuoto per l’ordinanza sul coronavirus, riesce a sconfiggere una pallida Edilnol Biella. Siciliani che di fatto hanno costruito un cospicuo vantaggio nel primo e nel secondo periodo, e sono riusciti a mantenerlo fino alla fine. Biella ha tentato il recupero nel finale arrivando fino al -3, ma fallendo i possessi decisivi per l’aggancio. Ottime le prove di Elmore e Keller per i biancazzurri, che nel finale si sono aggrappati anche all’esperienza di Laganà.

Biella dopo il parziale di 5-0 firmato Omogbo, sparisce inspiegabilmente dal campo, con Capo che può piazzare un parziale di 13-0 con Laganà e Keller sugli scudi. I biellesi tornano a bucare la retina dopo 6′ con la tripla di Lombardi, ma i siciliani mantengono le distanze grazie a Elmore che dall’arco risponde a Saccaggi. Sono altre due bombe di Lucarelli e Barbante a chiudere il primo quarto sul 21-18. Dopo il canestro di Donzelli per il -1, Capo si scatena dall’arco con Laganà e Lucarelli e prende il largo con un nuovo parziale di 8-0, chiuso dal primo canestro di Bortolani. La partita vive di strappi, così dopo aver subito il canestro del -3 da Polite, i siciliani si portano in doppia cifra di vantaggio grazie a Elmore che banchetta in area e segna 6 punti in fila. Il primo tempo si chiude così con l’Orlandina in controllo sul 43-32. Al rientro in campo la musica non sembra cambiare, con Biella che ci mette energia trovando la retina con Polite ed Omogbo, ma Capo non si fa impressionare e risponde colpo su colpo con Elmore e Moybo che chiude un gioco da 3 punti per il massimo vantaggio interno sul +14 a metà periodo.  L’Edilnol guidata da capitan Saccaggi ha un sussulto (triple dello stesso play e di Bortolani), riportandosi a -6 coi liberi di Massone. Elmore interrompe il digiuno dei padroni di casa chiudendo il terzo quarto sul 54-46. La tripla di Elmore che ricaccia Biella a -9 dopo il canestro di Pollone è fondamentale per la squadra di Sodini, perchè in questa fase le difficoltà offensive dei siciliani rischiano di rimettere l’Edilnol in partita. Polite con la schiacciata e Lombardi dall’arco mettono paura a Capo, che però trova con Keller due rimbalzi offensivi che fruttano il canestro di Lucarelli e il 1/2 di Elmore. I rossoblu si portano due volte sul -3 con Lombardi e Pollone, ma falliscono l’aggancio perché prima Polite e poi Massone perdono due sanguinosi palloni, mentre Laganà con intelligenza si procura due viaggi in lunetta mettendo a segno un 3/4. Keller da sotto trova il canestro del +6, Saccaggi però non ci sta e infila la tripla a cui risponde Lucarelli con un canestro fondamentale che di fatto chiude la partita con meno di 1′ da giocare. La partita finisce 74-68.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.