La scuola ricomincia anche nella bolla di Orlando

NBA News

La prossima riapertura delle scuole è uno degli argomenti più caldi di questi giorni in Italia, considerati i rischi che questo potrebbe comportare nella diffusione del Coronavirus.

Anche l’associazione dei giocatori NBA si è posto il problema dell’istruzione dei figli dei giocatori impegnati nella bolla di Orlando. Per far sì che i ragazzi non perdessero le lezioni, la NBPA ha attrezzato una piccola scuola all’interno di Disney World, facendola diventare operativa nei giorni scorsi. Si tratta di due classi attigue che possono contenere un massimo di 12 bambini fra i tre e i sette anni. Attualmente sono sei gli scolari che stanno usufruendo del servizio, a tenere le lezioni due docenti della zona che utilizzano il metodo Montessori. Per quelli più grandi, invece, è stato attivato un servizio di tutoraggio individuale. Al momento, scrive ESPN, ci sono circa 20 figli di giocatori all’interno del campus, di età comprese fra i neonati e i 14 anni. Nonostante i bambini vengano testati ogni giorno come tutti i presenti nella bolla, durante le lezioni devono mantenere il distanziamento sociale e indossare le mascherine. Un’altra piccola curiosità: in classe si leggono anche libri per bambini scritti da giocatori NBA come Chris Paul e LeBron James, inoltre ci sono dei piccoli canestri per l’attività motoria degli studenti.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.