La Spagna soffre, ma supera la Nigeria

Nazionali

Nigeria-Spagna 87-96 (11-25/30-18/25-22/21-31)

Entrambe le formazioni hanno un passivo di due sconfitte a fronte di nessuna vittoria. Questo match è quello della verità, almeno per una delle due. 

Parte forte la squadra di Scariolo con Rubio, portandosi sull’11-2. Rodriguez e Gasol fanno aumentare il divario e la prima frazione si chiude sul 25-11 in favore delle furie rosse. Riprende la gara con Rodriguez che è ormai entrato in partita; tuttavia gli africani hanno una buona reazione e si portano sul -10, 17-27. L’inerzia è nigeriana e la partita prende vita, con le squadre che vanno negli spogliatoi sul 41-43.

Rudy e Rubio portano avanti di 14 lunghezze gli spagnoli, ma la Nigeria torna prontamente in partita e chiude la terza frazione in vantaggio 65-66.

L’ultima frazione è inaugurata dalle prodezze di Juan Carlos Navarro, che sembra chiudere la partita. Tuttavia la Nigeria ci prova ancora, nonostante le probabilità di vittoria diminuiscano. Le speranze di portare a casa la partita le spegne Gasol che regala ai suoi la prima vittoria a Rio, per 87-96.

Nigeria: Uzoh 8, Umeh 5, Diogu 7, Ere, Akognon 12, Oguchi 24, Ogide 4, Gbinije 7, Aminu 9, Ibekwe 11

Spagna: Gasol 16, Fernandez 13, Rodriguez 5, Navarro 11, Calderon, Reyes 9, Claver, Hernangomez 11, Llull 9, Mirotic 7, Rubio 15

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.