La Sutor torna a sorridere e batte a sorpresa Brindisi con un grande Cinciarini

Home

SquadraCincia

Sutor Montegranaro – Enel Basket Brindisi 83-80

(27-22 ; 43-46 ; 63-64)

L’anticipo dell’undicesima giornata di ritorno propone uno scontro tra due squadre in due situazioni completamente opposte: Montegranaro e Brindisi. I marchigiani hanno fatto parlare di se più per i problemi finanziari che per le prestazioni sul parquet, la classifica li vede penultimi, in piena zona retrocessione, a tutte queste difficoltà si è aggiunto il pesante KO di settimana scorsa a Sassari. Brindisi è invece la sorpresa dell’anno, nelle ultime giornate ha rallentato un po’ ma è reduce da una vittoria su Pistoia che le ha consentito di mantenere il secondo posto in classifica. Coach Recalcati sceglie il quintetto formato da Daniele Cinciarini, Nemanja Mitrovic, Gennaro Tessitore, Valerio Mazzola e Luca Campani; Piero Bucchi opta invece per Delroy James, Ron Lewis, Michael Snaer, Andrea Zerini e Miroslav Todic.

Il primo quarto si apre con il canestro di Cinciarini, ma un parziale di 5-0 iniziale porta Brindisi al comando. La Sutor rimane a contatto grazie a Mitrovic e Kudlacek, lo sloveno colpisce da dietro l’arco e porta avanti Montegranaro, mentre James fa squadra da solo e tiene in piedi l’Enel tra molte difficoltà. Jerome Dyson segna 13 punti nel solo primo periodo sui 22 di squadra, ma la Sutor gioca meglio e riesce ad arrivare alla prima pausa sul 27-22. Campani e Cinciarini portano Montegranaro sul +6 (30-24) a inizio secondo quarto, Brindisi risponde con un parziale di 9-0 in cui è protagonista ancora Dyson, che firma il nuovo vantaggio. Jackson e Lewis provano a spingere sull’acceleratore, ma Cinciarini continua a segnare, con un ottimo supporto di Kudlacek: la Sutor rimane in partita e all’intervallo deve rincorre solo per 43-46.

Nei primi due minuti di terzo quarto James segna 7 punti, Lewis segna poi 4 punti consecutivi e Brindisi prova a scappare raggiungendo il primo vantaggio in doppia cifra della partita sul +11 (48-59) con il canestro di David Chiotti. La Sutor non getta la spugna e costruisce un break di 8-0 che la riporta a -3, Todic e Jackson rispondo presenti, ma è Lauwers ad avere l’ultima parola e a segnare la tripla del -1 nell’ultima azione del terzo periodo (63-64). La Sutor vede l’impresa possibile: ancora Lauwers segna il canestro del +1 (67-66) e il match procede ricco di sorpassi da ambo le parti con un Michael Snaer particolarmente ispirato. Dyson segna il +4 e dà due possessi di vantaggio a Brindisi, ma il canestro di Mazzola e la tripla di Mitrovic riportano in vantaggio la Sutor. Cinciarini, con meno di due minuti da giocare, converte un gioco da tre punti che vale il +4 di Montegranaro, Dyson accorcia ed inizia il valzer dei tiri liberi: Cinciarini fa 2/2, ma dall’altra parte ancora Dyson cattura il rimbalzo su una tripla di Snaer, segna e subisce il fallo, il quinto per Mazzola che viene espulso. Lo statunitense segna il libero (81-80), recupera poi la palla ma la perde subito e Mitrovic può chiudere il match dalla linea della carità, l’ultimo possesso di Brindisi si risolve con una palla persa ancora da Dyson.

MVP: Daniele Cinciarini, tiene a galla la Sutor nei momenti di difficoltà.

Peggiore in campo: Miroslav Todic, segna solo 2 punti in 19 minuti con una pessima prestazione al tiro da 1/4 da due e 0/3 da tre.

Sutor Montegranaro: Cinciarini 24, Campani 11, Sakic 12, Lauwers 10, Mitrovic 16, Tessitore, Kudlacek 6, Mazzola 4, Rossi, Piunti NE.

TL 21/25 T2 19/41 T3 8/21
Rimbalzi: 41 (Sakic 9)
Assist: 11 (Lauwers 5)

Enel Basket Brindisi: Dyson 22, Zerini 3, Lewis 15, James 18, Snaer 8, Campbell 2, Chiotti 4, Formenti NE, Morciano NE, Leggio NE, Todic 2, Jackson 6.

TL 9/12 T2 22/37 T3 9/27
Rimbalzi: 29 (James 7)
Assist: 13 (Snaer 4)

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.