La versione della rissa secondo i Sixers: Embiid vittima, Simmons paciere

Home NBA News

I Philadelphia 76ers poco fa hanno commentato, nella persona del GM Elton Brand, quanto accaduto stanotte nella gara contro i Minnesota Timberwolves, quando sia Joel Embiid che Karl-Anthony Towns sono stati espulsi nel terzo quarto per aver causato una grossa rissa.

Sia Embiid che Towns rischiano una squalifica di più gare da parte della NBA, con la possibilità che anche Ben Simmons subisca la stessa sorte visto che l’australiano, buttandosi nella mischia, è stato ripreso mentre sembrava cercasse di strangolare il lungo dei T’Wolves a terra. “Prima di tutto, ovviamente non perdoniamo la rissa avvenuta la scorsa notte. Come ex giocatore, mi sono trovato in situazioni del genere in passato. Capisco come i nostri giocatori abbiano reagito in quel momento. Li supporto” ha dichiarato Brand. Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski, la versione presentata dai Sixers alla NBA parlerebbe di Embiid come vittima dell’aggressione di Towns e di Simmons come paciere della situazione.

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.