La Virtus Bologna passa anche al PalaBigi: Reggio Emilia KO dopo 30 minuti di lotta

Home Serie A Recap

Grissin Bon Reggio Emilia – Virtus Segafredo Bologna: 59-79

(15-21; 31-40; 42-58; 59-79)

Continua il cammino immacolato della Virtus Bologna, che supera Reggio Emilia per 59-79.  I bianconeri ottengono la settima vittoria in campionato al PalaBigi, dopo aver condotto per tutti i 40′ del match. I padroni di casa restano vicini nei primi 20 minuti, lottano fino al 30esimo, ma alzano bandiera bianca nell’ultimo quarto. Superiorità schiacciante degli uomini di Djordjevic, che mostrano una solidità mentale impressionante: sempre in controllo, condivisione del pallone, regia illuminata e costanza nella prestazione. Tutti gli effettivi della Segafredo portano il proprio contributo alla causa, mantenendo altissimo il livello di energia e concentrazione. Solita suddivisione delle responsabilità: Teodosic e Markovic dominano in regia, Hunter, Gaines e Ricci fungono da terminali offensivi, Delia e Weems determinanti nei rispettivi momenti di focus, mentre Baldi Rossi e Pajola si applicano al massimo in entrambi i lati del campo. Per la Grissin Bon solo Mekel (12) e Johnson-Odom (20) in doppia cifra, per una serata di grande difficoltà in tutte le fasi del gioco.

CRONACA: con Delia e Weems subito in quintetto, la Virtus parte a razzo. Subito 4-13, con il duo rientrante in evidenza e la guida di Markovic in regia. Reggio prova a svegliarsi sfruttando l’energia di Owens e Mekel, torna fino a -5, prima che gli ingressi di Teodosic e Hunter invertano la rotta. La Segafredo torna oltre la doppia cifra di margine, prima che il solito Mekel firmi il 15-21 del 10′.

Nel secondo quarto Bologna riprende il controllo del match, con Teodosic in cattedra a distribuire assist per i suoi compagni. La forbice arriva fino a +13, con Gaines e Ricci sugli scudi. Nel momento di massima difficoltà, Buscaglia si aggrappa a Mekel e Johnson-Odom e ottiene le risposte cercate: emorragia interrotta e 31-40 all’intervallo.

Dopo la pausa lunga, Bologna torna in campo con ritrovato piglio e grazie alle triple di Ricci ritrova la soglia della doppia cifra di vantaggio. L’ingresso di Poeta risveglia la Grissin Bon, che sfrutta l’atletismo di Upshaw e Johnson-Odom per tornare in gara. Ancora Ricci e Hunter però confezionano il parziale di fine quarto della Segafredo, che fissa il 42-58 del 30′.

Ad inizio ultimo quarto la Virtus chiude la partita nel primo minuto: magia di Pajola, canestro più fallo, errore al libero ma rimbalzo offensivo, sul nuovo possesso magia di Teodosic per la schiacciata di Hunter. I bianconeri arrivano così al +20 ed inizia la passerella verso la vittoria. Upshaw e Johnson-Odom sono gli ultimi a mollare, cercando di ridurre il divario. Alla sirena finale il tabellone segna 59-79.

Qui le statistiche complete del match.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.