La Virtus Bologna sempre alla ricerca di un’ala piccola italiana

Home Serie A News

La Virtus Segafredo Bologna non ha completato a pieno il proprio roster perché, una volta perso Pietro Aradori in direzione Fortitudo, le VuNere non hanno mai preso nessun italiano di livello al suo posto ma hanno firmato il giovane Lorenzo Deri.
A lungo si è parlato dell’interesse nei confronti di Alessandro Gentile, il quale però ha deciso di firmare a Trento per i prossimi due anni, mentre resta viva l’idea Andrea Pecchia, molto più difficile l’ipotesi Fabio Mian, cestista della Dolomiti Energia.

Il neo canturino sarebbe un profilo perfetto per Sasha Djordjevic perché è un giovane (classe 1997), gran difensore e con tanti margini di miglioramento. Tutte caratteristiche che il tecnico serbo ama.
Al momento l’Acqua S.Bernardo fa muro ma con il passare del tempo la situazione potrebbe cambiare, soprattutto perché i bolognesi non hanno fretta di chiudere quest’operazione.

Fonte: Spicchi d’Arancia

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.