Italbasket Sasha Djordjevic

La Virtus non si ferma e senza troppi problemi batte anche una spenta Trieste

Home Serie A News

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE 81 – 67

(23-18; 17-13; 16-17; 25-19)

Alla Virtus Segafredo Arena di Bologna i padroni di casa della Virtus Segafredo, orfani di Belinelli, Teodosic e Markovic (lasciati a riposo in vista del match di Eurocup di mercoledì), affrontavano l’Allianz Trieste nel primo posticipo della 26° giornata della LBA Serie A. Alla fine a spuntarla sono proprio i padroni di casa che, a parte i primi minuti del match, hanno sempre tenuto in mano il pallino del gioco e senza troppi patemi d’animo vincono la diciottesima partita in campionato, restando in scia a Brindisi e Milano. Mattatori del match per i padroni di casa sono Abass, con 16 punti e Adams con 17, che smazza anche 6 assist. Agli ospiti, invece, apparsi troppo molli e mai veramente pericolosi, non bastano i 15 punti di Henry e i 12 di Doyle. Di seguito il resoconto completo del match.

Parte forte Trieste con un parziale di 5-0 firmato Doyle-Upson. La Virtus ci prova con Gamble, ma ancora i due americani tengono avanti gli ospiti (+8). Pajola e Weems non ci stanno e Bologna si avvicina ancora, fino al -3. Da Ros, però, non è da meno e l’Allianz resiste ancora sul +6, fino a quando i padroni di casa con un contro parziale di 6-0, iniziato da Alibegovic e chiuso da Tessitori, pareggiano la partita (15-15). Trieste torna di nuovo avanti con Henry, ma nel finale del quarto Adams e compagni allungano fino al +5, chiudendo avanti sul 23-18. Nel secondo periodo Nikolic trova subito il +7. L’Allianz allora reagisce: torna sotto con Alviti e Laquintana e si avvicina a -2. Tessotori e Abass, però, tengono distante Bologna, che torna avanti e tocca anche quota +10. Henry e Doyle ci provano, ma la difesa della Virtus la fa da padrone e Bologna chiude avanti anche il primo tempo, che termina così sul 40-31.

Awudu Abass ne segna 17 contro Trieste e trascina alla vittoria la sua Virtus Bologna.

Al rientro in campo Fernandez risponde subito a Gamble con la tripla del -8. Weems non ci sta e segna di nuovo il +11, mentre l’Allianz prova a tenersi in partita con un altra bomba di Da Ros (-7). I due americani della Virtus, però, non ci stanno e i padroni di casa con un parziale di 4-0 tornano presto sopra la doppia cifra. Trieste risponde con Fernandez e Alviti con un contro parziale di 5-0 che vale il nuovo -6, ma alla Virtus bastano gli spunti di Abass e Weems per tenersi a distanza di sicurezza. Anche i quattro punti in fila di Laquintana non bastano a Trieste e Bologna chiude avanti 56-48 anche il terzo periodo. Nell’ultimo quarto Alviti e Doyle cercano di tenere accese le speranze giuliane, ma bastano Adams e Abass alla Segafredo per toccare in un batter d’occhio anche quota +13. Nikolic e compagni trovano poi nei minuti conclusivi anche il +17, mentre i punti di Da Ros e Henry servono ormai solo per le statistiche. Alla fine mette la sua firma sul match anche il giovane Deri e il match termina così sull’81-67.

Niente da fare per Henry e compagni che cadono per mano della Virtus dopo una gara mai in discusione (Fonte foto: Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste).

TABELLINI

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Tessitori 8, Deri 2, Nikolic 8, Adams 16, Abass 17, Weems 9, Hunter N.E. , Alibegovic 7, Pajola 5, Ricci 3, Gamble 6; Assist: 23 (Adams 6); Rimbalzi: 43 (Alibegovic, Tessitori 6);

Coach: Aleksandar Djordjevic

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE: Henry 15, Upson 4, Coronica, Fernandez 5, Grazulis 2, Da Ros 11, Cavaliero N.E. , Doyle 12, Delia 1, Aviti 9, Laquintana 8; Assist: 18 (Fernandez 7); Rimbalzi: 27 (Da Ros 6);

Coach: Eugenio Dalmasson

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.