La Virtus Roma vince lo scontro al vertice, Bergamo si arrende solo all’OT

Serie A2 Recap

VIRTUS ROMA 82 – AZIMUT BERGAMO 78

(14-19; 22-13; 19-16; 15-22; 12-8)

Dopo una battaglia combattutissima, è la Virtus Roma a tornare al vertice della classifica del Girone Ovest (seppur con una partita in più rispetto a Bergamo). Una buona prestazione offensiva e difensiva capitanata da Landi, un contributo corale e i nervi saldi, permettono alla formazione di Bucchi di mettere ko l’Azimut. Per Bergamo buoni contributi dagli ormai soliti Taylor, Benvenuti e Fattori. Caso speciale quello di Roderick che, out per gran parte della gara a causa dei falli, rientra e sfodera una prestazione da leader.

Bergamo spiana subito il fucile, piazzando tre triple con Taylor e Roderick, la Virtus però, dopo qualche incertezza,  si porta avanti con Landi e Moore. Roderick commette il 3° fallo ma Casella e Sergio compensano firmando il 14-19 con cui si chiude la prima frazione. I lunghi di Roma e le triple di Saccaggi e Santiangeli riportano l’inerzia dalla parte dei giallorossi. Benvenuti nel pitturato tiene Bergamo in scia, poi Fattori riallunga tenacemente, siglando 8 punti. Santiangeli e Landi però sono dei cecchini dall’arco, piazzando il 9-0 del 36-32 con cui si va al riposo lungo.

L’Azimut è subito costretta a fare di nuovo a meno di Roderick (out per il 4° fallo). Landi e Moore portano Roma al massimo vantaggio (+7) ma Fattori e Taylor sono lucidissimi dai 6,75. Sims attacca il pitturato e Dell’Agnello sceglie di far giocare Roderick che riporta i suoi a -2. Landi e Sandri però non mollano un colpo e firmano il 55-48 di fine terzo quarto. Sergio accorcia poi Roderick piazza gli 8 punti che riportano Bergamo avanti di 3. Moore segna il gioco da 4 punti del sorpasso Virtus, poi Sims prova ad incrementare ma Sergio e Taylor non sbagliano dall’arco e riportano l’Azimut a +1. Santiangeli va a segno dall’arco ma Benvenuti dalla media sigla il canestro d’oro che manda le formazioni all’overtime sul 70-70.

Roderick e Benvenuti rimettono subito le cose in chiaro sotto le plance; il 2+1 di Sims apre però un parziale di 10-2 (una tripla di Landi e i canestri di Santiangeli e Baldasso) che fa esplodere il Palazzo dello Sport di Roma e taglia le gambe all’Azimut. I tiri liberi di Taylor limano il punteggio di 82-78 con cui la Virtus Roma vince il match.

TABELLINI:

VIRTUS ROMA: Spizzichino n.e., Alibegovic 3, Lucarelli n.e., Chessa 2, Moore 12, Sandri 5, Baldasso 4, Saccaggi 3, Landi 21, Sims 19, Matic n.e., Santiangeli 13

All. Bucchi

AZIMUT BERGAMO: Augeri n.e., Casella 7, Roderick 20, Taylor 21, Fattori 11, Zucca , Piccoli n.e., Sergio 8, Benvenuti 11, Zugno

All. Dell’Agnello

Clicca qui per le statistiche complete.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.