La Virtus toglie il fuoco al Promitheas: vittoria anche in Grecia!

Coppe Europee Champions League Home

Promitheas Patras – Virtus Segafredo Bologna: 85-95

(20-27; 39-47; 63-70; 85-95)

La Virtus è straordinaria e chiude imbattuta il girone d’andata della Fiba Champions League, espugnando il campo di Patrasso per 85-95. Altra prova di forza di Bologna, che vince in casa della prima inseguitrice nel proprio gruppo. Una partita difficile contro un avversario non banale, ma che la Segafredo è riuscita ad incanalare sui propri binari. Sempre concentrata e senza perdere il filo del discorso, Bologna ha prima studiato i greci, lasciandoli sfogare nei primi 5 minuti. Poi ha reagito alla grande e preso il comando della gara. Quando poi nell’ultima frazione i discendenti di Prometeo hanno preso fuoco e trascinato l’ambiente, avendo in mano il possesso del potenziale sorpasso, i ragazzi di Sacripanti non si sono scomposti e anzi hanno ricacciato indietro ogni tentativo. La spallata decisiva porta la firma di Tony Taylor, autentico valore aggiunto in una squadra di ottimo livello, che sembra sempre in grado di fare la scelta giusta al momento opportuno. Al suo fianco però non sono mancati gli aiuti, da Qvale in splendido recupero ad un Aradori letale nella parte centrale. Poi via via tutti gli altri, con i soliti Punter, M’Baye, Kravic e Cournooh che hanno dato una mano importante. Il Promitheas può godersi la serata magica di Gkikas e Tsairelis e guardare con ottimismo al girone di ritorno, ma questa sera contro la Virtus di Sacripanti tutto ciò non è bastato.

Tornando alla partita, dopo la solita partenza europea a rilento, la Virtus sale di tono. Nei primi 5 minuti Tsairelis e Gkikas provano ad indirizzare il match sui binari favorevoli ai padroni di casa, trovando il +5. Poi però i bianconeri prendono le misure all’avversario, impongono il proprio ritmo e alzano la qualità della difesa. Tutto ciò unito alla buona vena di Aradori (già 11 all’intervallo) permette agli ospiti di trovare il vantaggio e poi allungare fino alla doppia cifra di margine (20-30 e poi 37-47), ridotta solo dal primo canestro di Brown sulla sirena del 20′ per il 39-47 dell’intervallo.

La pausa lunga porta consiglio a Patrasso, che al rientro in campo trova subito due triple filate per tornare a contatto. I greci e la loro continuità offensiva mettono pressione alla Virtus, ma nei momenti caldi Aradori e Punter ci sguazzano. La coppia di esterni bolognesi risponde colpo su colpo e riallarga la forbice, bruciando la retina dei padroni di casa. Quando anche la difesa spinge al largo il Promitheas, il divario torna in doppia cifra. Patrasso rischia il crollo di nervi quando inanella due falli tecnici per proteste plateali, che causano anche l’espulsione del coach greco. Ma come capita in questi casi, le fischiate infiammano l’ambiente e danno la scossa alla squadra, che si rianima e torna in gara per il 63-70 del 30′.

In avvio di ultimo quarto i padroni di casa continuano il parziale con tutta l’inerzia a favore: Saloustros sugli scudi per il pareggio a quota 70 dopo 3 minuti di clamorosa difficoltà della Segafredo. Nel momento più complicato, la Virtus ritrova la luce facendo le cose semplici: palla in post per Qvale e creazione da lì con la difesa collassata a difendere il centro americano. Aradori, Cournooh e lo stesso Qvale ridanno fiato alla Segafredo (74-80 al 35′), ma Patrasso è in partita e non lascia scappare i bianconeri. Gkikas e Tsairelis riprendono da dove avevano lasciato nel primo tempo, segnando in abbondanza per il -1. I due liberi del potenziale pareggio e sorpasso sono la sliding door della partita: Tsairelis fa 0/2 e la Virtus dall’altra parte non perdona. Subito Qvale sotto canestro, poi due invenzioni di Taylor per uno 0-7 letale. Con soli due minuti rimasti sul cronometro Patrasso non ha più energie per rispondere a questa mazzata e deve cedere il passo ai bianconeri. Finisce 85-95 e la Segafredo da un segnale importante facendo bottino pieno nel primo girone di Champions League.

Promitheas Patras: Brown 9, Lypovyy 8, Odum 8, Saloustros 16, Tsairelis, 24, Ellis 4, Gkikas 14, Meier 5, Parks 0. All. Giatras.

Virtus Segafredo Bologna: Aradori 23, M’Baye 7, Punter 13, Qvale 16, Taylor 12, Baldi Rossi 0, Cappelletti 3, Cournooh 9, Kravic 12, Pajola 0. All. Sacripanti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.