La Virtus torna da Tenerife a mani vuote, l’Iberostar si aggiudica la Coppa Intercontinentale

Coppe Europee Home

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA – IBEROSTAR TENERIFE  70-78

(11-16; 21-26; 22-25; 18-13)

La finale della Coppa Intercontinentale vede di fronte la Virtus Bologna, capolista in Serie A, contro i padroni di casa di Tenerife, attualmente al quarto posto della Liga ACB: le V nere arrivano in finale forti della larga vittoria contro il San Lorenzo in semifinale (75-57), mentre gli spagnoli hanno avuto la meglio (110-89) dei Rio Grande Valley Vipers, formazione di G-League.

Nel primo quarto gli attacchi sono imbrigliati, e ad avere la meglio è Tenerife, che dopo aver segnato i primi 2 punti dopo ben 4′ di gioco, prende coraggio e infila un parziale di 16-4 culminato da un canestro quasi a fil di sirena da parte di Lundberg. Nel secondo periodo, Marble cerca di caricarsi la squadra sulle spalle, ma Salin e compagni arrivano fino al +12, anche grazie alle giocate di un redivivo Huertas; le squadre vanno al riposo lungo sul 32-42.

Huertas e Shermadini sono una costante spina nel fianco della difesa bolognese, e Tenerife mantiene inalterato il vantaggio, nonostante i tentativi di Teodosic e Gamble: si arriva così agli ultimi 5′ di gioco con i padroni di casa in controllo, ma la Virtus trova due giocate di Ricci e Marble che rimettono tutto in discussione (67-70); nei possessi successivi la Virtus fallisce più volte i canestri dell’aggancio, così sono ancora Shermadini e Huertas a sancire la vittoria dell’Iberostar, che si aggiudica così la Coppa Intercontinentale.

VIRTUS: Teodosic 15, Ricci 12, Gamble 12, Marble 11, Markovic 11.

TENERIFE: Huertas 23, Shermadini 18, Salin 12, White 10.

Foto: fiba.basketball

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.