I Lakers possono prendere LeBron e Paul George in estate tenendo Julius Randle?

NBA News

I Los Angeles Lakers pensano in grande per la prossima free agency ed hanno liberato molto spazio salariale, rinunciando a giovani interessanti come Larry Nance Jr e Jordan Clarkson, spediti a Cleveland, e D’Angelo Russel finito ai Nets. Gli obiettivi di Magic Johnson e Rob Pelinka sono senza dubbio LeBron James e Paul George, ma i gialloviola possono puntare le due stelle senza dover rinunciare ad un altro giovane di talento come Julius Randle?

Il prodotto di Kentucky è sempre più importante nelle vittorie dei Lakers, tanto che nel mese di Febbraio (7 – 3 il record di squadra) ha mantenuto 19.4 punti, 9 rimbalzi e 4.3 assist di media, tirando con il 59% da 2, e nelle ultime 22 partite è stato uno dei principali protagonisti delle 17 vittorie della squadra di LA. Il problema è che Randle quest’estate diventerà restricted free agent e se dovessero arrivare offerte importanti da altre squadre, i Lakers si troverebbero ad un bivio: pareggiare qualsiasi offerta per il lungo classe ’93 o lasciarlo partire?

La settima scelta del Draft 2014, dopo 3 stagioni in California ha maturato abbastanza Bird rights per rifirmare con i gialloviola a 12.4 milioni di dollari, che già sono parecchi se si considera che Brandon Ingram e Lonzo Ball prenderanno, la prossima stagione, 13.2 milioni complessivi. A Randle potrebbero offrire di più solo poche squadre però, come ad esempio i Dallas Mavericks, che avranno il cap occupato solo per 60 milioni quest’estate, i Chicago Bulls con 58 milioni, o i Philadelphia 76ers con appena 43 milioni a pesare sul cap.

 

Se il salary cap per la prossima stagione dovesse essere di 101 milioni di dollari, come da previsioni, LeBron James potrebbe chiedere un max contract da 35.4 milioni e Paul George da 30.3 così da mettere a forte rischio i piani di Magic e Pelinka: anche tenendo il solo Randle e rinunciando a tutti i giocatori in scadenza come Robin Lopez, Isaiah Thomas e Kentavious Caldwell – Pope, i Lakers avrebbero solo 48 milioni disponibili.

La soluzione migliore sarebbe liberarsi del pesantissimo contratto da 18 milioni a stagione di Luol Deng, ma bisognerebbe aspettare Luglio per una trade ed inserirci una scelta al Draft, oppure uno dei tanti giovani che stanno facendo bene questa stagione, come già successo per liberarsi del pesantissimo contratto di Mozgov spedito ai Nets insieme a Russell.

Un’altra idea può essere quella di spalmare il contratto dell’ala del Sud Sudan fino ad un massimo di 11 stagioni così che risulti solamente per 3 milioni di dollari l’anno, in uno scenario che permetterebbe ai Lakers di provare a prendere LeBron e Paul George, rifirmando Julius Randle e senza dover cercare una squadra che si prenda il mega contratto di Deng in scadenza nel 2020.

Nel caso dovesse arrivare una sola stella a Los Angeles, i Lakers potrebbero tenere sicuramente Randle e puntare dei top free agents nella prossima stagione, in cui saranno in scadenza, tra gli altri, Kawhi Leonard, Klay Thompson, Kyrie Irving e Jimmy Butler.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.