Lansdowne e Horton fuoriclasse, Brescia ha ancora la meglio su Milano

Home Serie A Recap

Germani Leonessa Brescia – AX Armani Exchange Milano 78-72

(9-15, 20-19, 27-17, 22-21)

Brescia fa 2/2 in stagione contro l’Olimpia Milano e si aggiudica un altro derby lombardo sulle ali del duo americano Lansdowne-Horton, entrambi fenomenali soprattutto nell’ultimo quarto. I meneghini, che erano privi di Moraschini, Brooks e soprattutto Rodriguez, incappano così nella settima sconfitta in campionato, mentre la Leonessa resta salda al terzo posto dietro Virtus Bologna e Sassari.

Primo quarto molto difficile per Brescia, che segna appena 9 punti nei primi 10′: Milano non fa molto meglio, e la frazione si chiude con gli ospiti avanti 9-15 grazie ad un gioco da tre punti di Sykes, una tripla di Roll e tre liberi di Della Valle. Nel secondo periodo l’Olimpia tocca il massimo vantaggio di +10 con due canestri di Nedovic, Brescia a fatica risale la china e riesce a tornare momentaneamente a -4 prima di un break di 0-7 che riporta Milano sul 22-33. L’ultima parola nel primo tempo è comunque della Leonessa: parziale di 7-1 e al 20′ le due squadre rientrano negli spogliatoi sul 29-34.

Horton segna i primi 9 punti del terzo quarto di Brescia, che si riporta rapidamente a -4 e poi a -1 con una tripla dell’ex Abass. Milano per quasi 2′ non riesce a segnare e alla fine è ancora la Leonessa a colpire, portandosi per la prima volta avanti con una tripla di Lansdowne. Il vantaggio casalingo cresce, tocca il +8 su un layup di Moss e un’intontita Milano riduce il gap solo in chiusura di frazione con una tripla di Nedovic: al 30′ il risultato è di 56-51. Tarczewski e Sykes portano subito Milano a -1 all’inizio dell’ultimo periodo. L’AX si riporta avanti e tocca anche il +3, avrebbe la possibilità del +5 ma prima Lansdowne stoppa in chase down Nedovic lanciato in contropiede e subito dopo piazza la tripla della nuova parità a quota 61. L’Olimpia trova più volte il vantaggio negli ultimi minuti, fino al +4, ma uno scatenato Lansdowne segna altre due triple consecutive e Brescia rimane in partita sul 67-67 con 2′ da giocare. L’inerzia sembra essere dalla parte degli ospiti quando un rimbalzo fortunato sul ferro favorisce la tripla del +3 di Micov dall’angolo, ma Horton risponde prima con un gran canestro in fade-away e poi addirittura con un gioco da 4 punti che uccide sportivamente gli avversari. Dall’altra parte Milano, sotto di 3, avrebbe l’occasione di giocarsela, ma Micov sbaglia clamorosamente 2 tiri liberi, chiudendo virtualmente il match, vinto alla fine da Brescia 78-72.

Brescia: Vitali 6, Moss 2, Horton 20, Zerini, Abass 8, Guariglia NE, Cain 4, Trice 3, Lansdowne 25, Sacchetti 5, Laquintana 5, Veronesi NE.

Milano: Nedovic 10, Micov 12, Sykes 19, Tarczewski 9, Roll 5, Gravaghi NE, Gudaitis 7, Cinciarini 2, Burns 2, Della Valle 6, Biligha, Invernizzi NE.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.