L’Argentina parte con il piede giusto e affonda la Corea

Home Nazionali World Cup 2019

ARGENTINA – COREA DEL SUD 95-69
(22-11/21-17/28-16/24-25)

Della Generaciòn Dorada è rimasto solo Luis Scola, eppure all’esordio contro la Corea è supervittoria per l’Argentina. Protagonisti assoluti Nicolas Laprovittola e la quasi doppia doppia di Scola (15+9); sugli scudi un enorme Ricardo Ratliffe, al secolo Guna RA, con i suoi 31 punti e 15 rimbalzi (8 offensivi). 

Fulmineo inizio di gara con le triple argentine presto rimontate dai punti dei due Lee, Seounghyun e Junghyun. Il ritmo è blando ma la percezione è chiara: l’albiceleste comanda la disputa, spinta da un buon gioco corale, e benché Kim per la prima volta porti i suoi avanti, il 10-0 di parziale rimette un buon vantaggio tra le due contendenti, che arriva fino al +11 con Campazzo (22-11). I coreani cercano di racimolare lunghezze ma l’onda argentina è forte e impetuosa e in cinque minuti travolge gli avversari con Brussino, Deck e Campazzo. Gli asiatici non vanno oltre il ferro per parecchi minuti e Garino può firmare il canestro del +18. Guna RA interrompe il momentaccio e prova a spingere i suoi nei 100 secondi finali; i soli 5 punti successivi convincono poco e mandano in serenità gli uomini di coach Hernandez (43-28).
Laprovittola e Scola si mettono in proprio da tre in apertura di quarto, Guna RA prova a mantenere a galla i suoi. Il copione del terzo periodo è pressoché identico a quello precedente, con un costante tentativo argentino di chiudere anzitempo la gara per arrivare freschi all’ultima decina. La Corea non riesce più a controbattere, i punti arrivano con continuità ed ecco scoccare il +27 alla sirena sempre con il layup di Laprovittola (71-44). L’ultimo quarto è puro garbage time per l’Argentina, in campo quasi totalmente con la seconde linee. Vildoza e il solito lucidissimo Laprovittola fanno brutto e cattivo tempo mentre lo stacco supera gradualmente i 35 punti con Deck. Il finale vede gli asiatici solo parzialmente in fase di recupero, ma entrambe le squadre hanno la testa alla prossima sfida. La sirena rimbomba al Wuhan Sports Center, primi due punti per l’Albiceleste (95-69)

ARGENTINA: Laprovittola 17 – Scola 15 – Deck 12

COREA: Guna RA 31 – J. Lee 15 – D.Lee 7

fonte foto: fiba.basketball

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.