L’Aurora Jesi strapazza Omegna e conquista la salvezza, Fulgor condannata al secondo turno dei play-out

Serie A2 Recap

All’UBI Bpa Sport Center si affrontano l’Aurora Basket Jesi e la Fulgor Basket Omegna nell’incontro valido per la decisiva gara 5 del primo turno dei play-out del campionato di Serie A2. La squadra marchigiana, dopo aver vinto le prime due partite, tra le mura amiche, ha poi perso entrambe le partite in trasferta. Jesi oggi cercherà una vittoria in questa partita cruciale, davanti al proprio pubblico, per allontanare lo spettro della retrocessione. Ancora indisponibile per la Betulline Neiko Hunter, mentre Giga Janelidze torna finalmente disponibile. La squadra piemontese, invece, dopo aver perso le prime due gare in trasferta, ha vinto entrambe le partite in casa e ha così pareggiato la serie sul 2-2. Omegna arriva carica a questa partita decisiva, nonostante lo svantaggio del fattore campo, perché ha dimostrato nelle due gare giocate al Pala Battisti di essere ancora viva e pronta a lottare. La Paffoni non potrà avere ancor a disposizione Diego Terenzi indisponibile ormai da qualche tempo. Una sfida quella di oggi che potrebbe, quindi, decidere il destino di una delle due compagini, infatti la perdente di questa partita affronterà la Virtus Roma nel secondo turno play-off in una serie da dentro-fuori.

corbett jesi
La’ Marshall Corbett torna ad essere decisivo in gara 5 e trascina Jesi alla salvezza.

BETULLINE JESI – PAFFONI OMEGNA 75 – 61

(25-15; 17-6; 15-16; 18-24)

Coach Cagnazzo parte con Maganza, Corbett, Santiangeli, Gueye e Sorokas; mentre coach Faina risponde con Zanelli, Galamrini, Marusic, Casella e Galloway. Omegna va subito a segno da tre con Galloway, ma Jesi pareggia alli’stante i conti con Sorokas e Corbett. Poi Santiangeli, a suon di triple, trascina la Betulline ad un parziale di 8-0. La Paffoni prova a rispondere con ZanelliMarusice rientra fino al -4, ma Maganza non ci sta e porta i padroni di casa a +8. Corbett in seguito trova anche il +10 per Jesi. Omegna non molla e con Iannuzzi rientra fino al -6, anche se nei minuti finali l’Aurora allunga di nuovo e chiude il quarto con dieci punti di vantaggio. Nel secondo quarto Corbett e compagni sono scatenati e mettono a segno un parziale di 11-0 che porta la Betulline a +21 e spacca la partita. Omegna resta a guardare e va segno solo dopo cinque minuti con Zanelli, ma il vantaggio di Jesi resta comunque abissale. Poi dopo un periodo in cui nessuna delle due compagini riesce a segnare è Iannuzzi a sbloccare la partita per la Paffoni. Allora si sveglia anche Picarelli per la Betulline che si riporta sopra la doppia doppia di vantaggio. Jesi in seguito tocca anche quota +23 e il primo tempo si chiude sul 42-21.

smith omegna
Prestazione sottotono di Ramon Galloway questa sera.

Al rientro in campo gli ospiti provano subito a rifarsi sotto, ma non trovano la via del canestro, così Jesi allunga a +23 grazie a Gueye. Casella poi ci prova a ridurre lo svantaggio di Omegna con una tripla, ma l’Aurora continua a tenere in mano le redini della gara con Corbett e compagni. La Betulline resta quasi sempre in vantaggio di venti punti e gestisce la gara senza problemi. Quando la Paffoni rientra, infatti, fino al -18 i padroni di casa ritornano prontamente a +20. Grazie a Janelidze Jesi tocca anche quota +24 e continua a dominare la partita, tanto che il terzo periodo si chiude senza particolari sconvolgimenti. Nell’ultimo quarto la Paffoni si gioca il tutto per tutto e trascinata da Cappelletti si rifà sotto fino al -15. La Betulline però non ci sta e torna a +20 grazie a CorbettJanelideze. Ancora Cappelletti e poi Iannuzzi reagiscono, tuttavia, con orgoglio negli ultimi cinque minuti del periodo. La Paffoni, infatti, si riporta sotto fino al -12 e mette un po’ di paura agli avversari. L’Aurora allora reagisce e torna a controllare la gara affidandosi alle giocate di CorbettSantiangeli allungando di nuovo a +17. La Fulgor cerca fino alla fine di conquistare la vittoria ma ormai è troppo tardi. Il punteggio finale è 75-61.

corbett jesiJesi conclude la sua stagione nel migliore dei modi e vincendo gara 5 vince di conseguenza anche la serie per 3-2 e conquista quindi la salvezza. La Betulline domina la gara andando i difficoltà solo nei minuti finali del match e merita ampiamente questo trionfo. Omegna, invece, non ripete le prestazioni delle due gare precedenti ed esce sconfitta dal campo dell’Aurora. Ora la Paffoni si giocherà la salvezza contro Roma nel secondo turno dei play-off.

MVP, La’ Marshall Corbett: nella partita per la stagione di Jesi il numero 21 torna finalmente ad essere determinante. Con i suoi 24 punti, infatti, trascina l’Aurora alla vittoria. PICCOLO MAGO!

TABELLINI: 

PAFFONI OMEGNA: Zanelli 5, Iannuzzi 16, Vildera ne, Casella 6, Smith 22, Galloway 6, Cappelletti 12, Galmarini 2, Banach ne, Gurini 9, Marusic 5, All: Faina; RIMBALZI: 35 (Galloway 8) ; ASSIST: 11 (Cappelletti 4); TIRI DA 2: 14/33; TIRI DA 3: 5/22; TIRI LIBERI: 18/28;

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.