Lautier-Ogunleye fa impazzire Bergamo: Scafati KO sulla sirena

Serie A2 Recap

Bergamo Basket 2014 – Givova Scafati 65-63

(10-14, 17-12, 14-20, 24-17)

Il primo quarto vede le due squadre trovare poco la via del canestro, con Scafati quasi sempre avanti e Bergamo incapace di andare oltre i 10 punti segnati: un break campano di 0-5 in chiusura di frazione permette alla Givova di chiudere al 10′ in vantaggio 10-14. Nel secondo quarto Scafati viene raggiunta da un parziale di 7-2 bergamasco guidato da Allodi e Carroll, con i gialloneri che passano anche a condurre 20-19 per pochi possessi. Le squadre si danno battaglia pur mantenendo percentuali basse dal campo, e all’intervallo è Bergamo ad essere avanti 27-26.

Pronti, via e Scafati inizia il secondo tempo con un parziale di 0-9 che le permette di portarsi sul 27-35. La risposta di Bergamo tarda ad arrivare, solo negli ultimi 3′ di frazione gli uomini di coach Calvani si rifanno sotto fino al -2, prima della tripla di Lupusor che permette agli ospiti di mantenersi avanti 41-46 al 30′. Nel quarto periodo Bergamo trova il pareggio con una tripla di Bozzetto, andando anche in vantaggio fino al +6: JJ Frazier si carica Scafati sulle spalle e, segnando 7 punti in meno di 2′, riporta gli ospiti avanti 60-61 a 22” dalla sirena. Carroll segna il +1 bergamasco, e pronta arriva ancora la risposta dell’americano per il nuovo sorpasso Scafati. E’ però lo stesso Frazier a combinare il pasticcio: l’americano sbaglia entrambi i liberi che avrebbero mandato in ghiaccio la partita, Lautier-Ogunleye cattura il rimbalzo e con una preghiera disperata trova la retina sul suono della sirena, consentendo a Bergamo di imporsi 65-63.

Bergamo: Bozzetto 8, Carroll 10, Lautier-Ogunleye 19, Allodi 10, Dieng NE, Costi 8, Zugno 6, Marra 2, Parravicini 2, Crimeni NE, Aristolao NE.

Scafati: Putney 3, Tommasini 2, Crow 3, Markovic NE, Contento 3, Fall 2, Rossato 17, Ammannato NE, Lupusor 5, Frazier 28.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.