Supercoppa A2 – Lautier-Ogunleye guida Bergamo ad una vittoria col brivido sull’Urania Milano

Home Serie A2 Recap

BERGAMO BASKET 2014 – URANIA MILANO 71-70

(24-24; 15-19; 14-11; 18-16)

Vittoria col brivido per la Bergamo Basket 2014 che solo nel finale riesce ad imporsi sull’Urania Milano. Decisivi i due tiri liberi di Carroll (12 punti) per il -1 con 16 secondi da giocare e il successivo canestro della vittoria di Lautier-Ogunleye, assoluto MVP del match con 24 punti a referto (10-13 dalla lunetta), 7 rimbalzi e 9 falli subiti.

Di seguito la cronaca del match:

Regna l’equilibrio assoluto nei primi 10 minuti di gioco: le due compagine vanno al primo mini riposo sul 24 pari, per gli uomini di Calvani si distingue Lautier-Ogunleye, bravo ad attaccare il ferro e caricare di falli i milanesi, che però non stanno a guardare e rispondono prontamente grazie ai punti di Benevelli.

Bergamo prova a scappare via questa volta sfruttando le giocate di Carroll. Prende vita il duello Costi-Sabatini, Bergamo e l’Urania si rispondono colpo dopo colpo e a metà secondo periodo l’equilibrio regna, ancora una volta, incontrastato. Giardini e Sabatini segnano 4 punti filati e l’Urania va per la prima volta in vantaggio: al riposo lungo sono gli ospiti a condurre sul 43-39.

Calvani si affida al duo Costi-Lautier e Bergamo rimette la testa avanti nel punteggio. Si abbassano le percentuali, le due squadre sembrano accusare la stanchezza della preparazione da precampionato. Benevelli riporta i suoi a stretto contatto e sul finire di quarto gli ospiti piazzano un nuovo sorpasso. Al 30′ è ancora l’Urania ad essere avanti sul 54-53.

6-0 parziale Urania, Piunti realizza da oltre l’arco, Milano prova a scappare via a metà periodo ma Bergamo c’è: prima realizzano Caroll e Zugno, li segue Bozzetto che punisce dalla lunga distanza (67-63 Urania). Gli ultimi 120 secondi sono tiratissimi: Lynch batte un colpo per l’Urania, Bozzetto non sbaglia dalla lunetta e gli uomini di Calvani recuperano un pallone vitale nei secondi finali. 16 secondi da giocare, fallo su Carroll che dalla lunetta non sbaglia, Lautier realizza ancora dall’area su fil di sirena e Bergamo piazza il sorpasso (71-70), la prima gara di Supercoppa è degli orobici che vincono 71-70.

BERGAMO: Carroll 12+8rim, Zugno 3, Costi 12, Lautier-Ogunleye 24+7rim, Bozzetto 8, Bertuletti NE, Allodi 4, Dieng 4, Crimeni 0, Augeri NE, Aristolao 0, Marra 4

URANIA: Montano 7, Benevelli 20, Giardini 2, Sabatini 13, Piunti 6, Bianchi NE, Piatti NE, Negri 0, Pagani 0, Lynch 7, Raivio 16+13rim

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.