Lauvergne ammette: “Non c’era fallo su di me”

Home

svfLa vittoria al fotofinish della Francia contro la Serbia farà discutere tanto. Dopo le lamentele di Coach Djordjevic (“Tutte le chiamate sbagliate sono state contro di noi”), l’azione finale che ha deciso il match in favore di Batum e compagni è stata analizzata dal diretto interessato: Joffrey Lauvergne che ha ammesso l’inesistenza del fallo decisivo.

Ad 1.1 secondo dal termine, Lauvergne si è visto fischiare un fallo a favore che ha permesso al giocatore di andare in lunetta (sul punteggio di 73 pari, è bastato il primo libero mandato a bersaglio) decidendo la partita, riguardo l’episodio il lungo francese ha detto:

” Devo essere onesto, non c’era nessun fallo su di me”

Per evitare nuovi equivoci e chiarire la sua posizione, il giocatore ha anche postato su twitter un video con le sue vere parole. Onestà o meno, nessuno potrà dare alla Serbia l’occasione di conquistare i punti persi e il brutto fischio dell’arbitro tenderà a pesare sulla classifica finale del girone.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.