LaVar Ball sull’aiuto di Trump nella vicenda-LiAngelo: “Chi?”

NBA News

Tutto è finito per il meglio per la famiglia Ball, ma la vicenda che ha visto coinvolto LiAngelo Ball, reo di aver taccheggiato in alcuni negozi durante il viaggio in Cina della sua UCLA rischiando diversi anni di detenzione, fa ancora parlare. Il ragazzo e i due compagni accusati insieme a lui sono rientrati negli States nei giorni scorsi, e parte del merito sembrava essere del presidente Donald Trump e della diplomazia messa in atto col governo cinese.

Le dichiarazioni di LaVar Ball a ESPN delle scorse ore però fanno sorgere qualche dubbio. Il capo-famiglia dei Ball, a precisa domanda riguardante il ruolo di Trump nella questione, ha risposto: “Chi? Cos’era lì a fare? Non ditemi queste cose. Tutti ora vogliono far sembrare che lui mi abbia aiutato in questa situazione. A molte persone piace dire un sacco di cose che credono siano successe là. Vogliono ingigantire tutto. Io vengo da Los Angeles, ho visto molto di peggio che un ragazzo che ruba degli occhiali da sole [LiAngelo era stato arrestato per aver taccheggiato degli occhiali da sole in un negozio di Louis Vuitton, ndr]”.

Lo stesso LiAngelo aveva ringraziato Trump una volta tornato a casa, tanto che il presidente gli aveva dedicato anche più di un tweet. Il tycoon avrebbe discusso dell’arresto dei giocatori di UCLA direttamente con il presidente cinese Xi Jinping a Pechino settimana scorsa, durante il viaggio in Asia appena terminato.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.