L’avvertimento di Luis Scola a coach Sergio Hernandez sul coronavirus in Spagna

Home Nazionali News

Luis Scola è l’ultima bandiera rimasta della Generacion Dorada che negli anni 2000 ha collezionato innumerevoli successi con la maglia dell’Argentina, fino alla medaglia d’argento a sorpresa conquistata al Mondiale 2019. Tante di queste vittorie sono arrivate con Sergio Hernandez in panchina: il coach ha guidato l’Albiceleste dal 2005 al 2010 e poi di nuovo dal 2015 in poi.

Il rapporto tra Hernandez e i suoi giocatori della Nazionale è sicuramente molto stretto, per forza di cose, e un’ulteriore dimostrazione è arrivata dal racconto fatto dal tecnico durante un’intervista col sito argentino infobae.com. Coach Hernandez ha raccontato di essere andato in Spagna a inizio marzo, ma di aver anticipato il proprio ritorno in patria dopo l’avvertimento proprio di Scola sul coronavirus, che nella penisola iberica all’epoca non era stato ancora preso sul serio:

Era il 9 marzo, stavo mangiando in un ristorante in Spagna quando mi ha chiamato Luis. Mi ha chiesto come stessi, se avessi già incontrato qualcuno. Ho risposto di sì e allora lui mi ha detto: “Allora vola in Argentina subito”. Gli ho chiesto perché, visto che lì era tutto normale. Stavo mangiando all’aperto ed era pieno di gente. Mi ha risposto senza esitazione: “Niente succederà oggi, ma in futuro. Una settimana fa era così anche qui [a Milano, ndr] e guardaci ora. Entro pochi giorni tutto crollerà. La Liga ACB si fermerà, lo stesso farà l’Eurolega”. Mi sembrava tutto delirante, ma siccome era Luis a dirmelo ho subito chiamato la compagnia aerea ed ho cambiato il mio biglietto di ritorno dal 14 al 10 marzo. Il 10 marzo, di pomeriggio, sono andato fuori a mangiare con i giocatori del Real Madrid e mi hanno detto che stavano sottoponendo Trey Thompkins a dei controlli per la febbre. Appena sono atterrato in Argentina ho saputo che era risultato positivo. Se avessi aspettato il 14, non so se sarei riuscito a tornare. Questo è Luis, incredibile in ogni suo aspetto.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.