L’avvertimento di Petrucci: “La Lega cambi marcia o prenderemo provvedimenti”

Home Serie A News

La crisi della politica del basket italiano continua a tenere banco sui giornali. Il presidente della Federbasket, Gianni Petrucci, ne ha parlato sull’edizione odierna de Il Corriere della Sera, intimando ancora una volta alla Lega di trovare al più presto una soluzione ai suoi conflitti interni: “Per ora non ci sarà il commissariamento ma a Ottobre avevo dato tre mesi per ritrovare compattezza e finora non è cambiato nulla. Se le cose dovessero andare avanti così, sarò costretto ad agire per tutelare l’immagine del nostro movimento“.

Sui motivi per cui Bianchi sia finito nel mirino di alcune società Petrucci preferisce soprassedere ma spiega quale sarebbe, secondo lui, il problema principale di LBA: “Non mi intrometto in certe questioni ma la Lega non è riuscita a creare un apparato organizzativo abbastanza solido, la Federazione è pronta anche a concedere più spazio di manovra ma finché le cose stanno così è impensabile”.

Infine uno sguardo alle elezioni federali in programma dopo le Olimpiadi di Tokyo: “Mi confronto regolarmente con i territori e non noto alcun dissenso nei miei confronti, non mi risulta che ci sia una candidato alternativo ma se dovesse spuntare, ci confronteremo. Ricordatevi però che servono i voti per essere eletti”, ha concluso Petrucci.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.