LBF, COPPA ITALIA 2015: Schio annienata Umbertide e va in finale

A1 Femminile Femminile Recap Home Serie A Recap

FAMILA SCHIO – ACQUA&SAPONE UMBERTIDE 83-46

Schio domina letteralmente le padroni di casa di Umbertide, dimostrandosi nettamente superiore per profondità, talento e fisicità.

L’Acqua&Sapone ha dato comunque tutto, contando le condizioni fisiche che contano infortuni e stanchezza; la Famila, invece, ha messo in campo tutta la rabbia e la determinazione dovuta dal mancato proseguimento del percorso in Eurolega.

Swords infila la prima conclusione per Umbertide, da qui in poi però è dominio “orange”, o meglio “pink”: Yacoubou propizia un parziale di 9-0, che costringe al time-out coach Serventi. Qui l’A&S prova a stringere le maglie in difesa, ma Schio, dopo un periodo di “magra”, ritrova la via del canestro, salendo a +8. Swords è l’unica che tiene a contatto Umbertide, ma Schio non cala le marce, continuando a segnare e conquistandosi ampiamente la prima frazione.

Carolyn Swords, qui in maglia dei Chicago Sky, è stata top scorer del match
Carolyn Swords, qui in maglia dei Chicago Sky, è stata top scorer del match

Nella ripresa la musica non cambia. Schio è più aggressiva, combatte su ogni pallone, costringe a diverse perse l’A&S. Swords pare essere l’unico pilastro che risponde ai canestri di Ress, Anderson e Masciadri. Si svegliano dal torpore Gemelos e Consolini, riuscendo a rientrare fino a -10. Qui la battaglia si fa più combattuta: a Sliskovic e Yacoubou risponde Gemelos, portando il punteggio sul 41-26 prima della sirena.

I. Sliskovic in azione
I. Sliskovic in azione

Inizia il terzo periodo e Schio scappa già a +17 con Sottana e Yacoubou, seppur le padroni di casa mettono sul parquet un quintetto alto con Gemelos e Consolini da guardie. Qui la partita è caratterizzata da tanti errori al tiro, ma nei momenti decisivi sono sempre le campionesse d’Italia a trovare le giuste giocate, scattando sul +18.

La Famila non molla, bombarda il canestro aumentando sempre il vantaggio. Nell’ultimo periodo sale addirittura sul +30 (75-44), la gestione non viene mai mollata e Spreafico, sulla sirena, sigla il punteggio finale sul 83-46.

 

Famila Schio: Yacoubou 18, Sliskovic 6, Macchi 6, Anderson 9, Sottana 18, Gatti 2, Spreafico 10, Masciadri 3, Zandalasini 6, Ress 5. All. Mendez

A&S Umbertide: Swords 22, Robbins 2, Consolini 6, Gemelos 11, Dotto C. 3, Santucci 2, Pegoraro, Bona, Ortolani, Moroni ne, Cabrini ne, Milazzo ne. All. Serventi

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.