LBF: la Dinamo ci prova, ma la Virtus espugna il PalaSerradimigni

A1 Femminile Femminile Recap

Dinamo Banco di Sardegna Sassari – Virtus Bologna 68-72

(17-27; 19-24; 13-10; 17-11)

Al termine di un match deciso solo nei secondi finali dopo l’iniziale dominio bolognese, la Virtus espugna il PalaSerradimigni e rimane così a punteggio pieno in classifica con 4 vittorie in altrettante partite. Per la Dinamo si tratta invece del terzo ko consecutivo.

Partono bene le due squadre in fase offensiva e dopo il gioco di fallo di Williams, Bologna è avanti 5-7 dopo 1′.3′”. Burke firma il 7-7, ma la Virtus riesce a creare un parziale di 0-7 e si porta sul +7: 7-14, costringendo coach Restivo a chiamare timeout. Dopo il +10 firmato da Battisodo, Burke interrompe il parziale bolognese e porta Sassari sul -8: 9-17. La Virtus rimane in controllo del match e D’Alie firma il +13: 11-24. La Dinamo prova più volte a rientrare in partita, ma la Virtus controlla e chiude il primo quarto avanti 17-27.

Nel secondo quarto la musica non cambia e la Virtus controlla senza troppi patemi e aumenta il proprio vantaggio. Grazie ai canestri di Williams e Bishop, le bianconere alla metà del secondo quarto sono avanti 21-41, con una Dinamo priva di idee in fase offensiva e che commette tanti errori in fase difensiva. Negli ultimi minuti del primo, Pertile e Arioli si caricano sulle spalle l’attacco sassarese e alla fine del primo tempo la Virtus è avanti 36-51.

Al ritorno dagli spogliatoi, sono Calhoun e Burke le principali terminali offensivi della Dinamo Sassari, che torna sul -9, costringendo coach Serventi a chiamare timeout: 44-53 al 23′. Dopo il minuto di sospensione arriva la reazione delle Vu Nere, che si riportano sul +14 dopo i liberi di Williams. Il quarto scivola via senza nessuna particolare emozione e al 30′ Bologna è avanti 49-61.

Nel quarto periodo la Dinamo parte meglio e con Calhoun e Pertile trova il -3 rientrando definitivamente in partita: 58-61. Dalla lunetta il libero di Williams interrompe il parziale di 13-0 delle sassaresi, che a 5’48” dalla fine sono sotto di 2 punti: 60-62. Cantone pareggia il match a quota 62, ma la Virtus con Williams e Bishop si riporta subito sul +4 a 3’30” dal 40′: 62-66. Sassari ha più volte la palla del -1, ma non riesce a trovare il fondo della retina e dall’altra parte Begic realizza i liberi del +6, che chiudono virtualmente il match. Calhoun prova a riportare Sassari in partita, ma anche in virtù di qualche palla persa di troppo, la Virtus amministra il vantaggio e vince 68-72.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Calhoun 22, Burke 20, Arioli 9

Virtus Bologna: Williams 25, Begic 17, Bishop 15

Foto in evidenza: virtus.it

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.