Le evoluzioni del roster di Cantù dopo l’arrivo di JaJuan Johnson

Serie A News

hall cantù

Ora è ufficiale: JaJuan Johnson è un giocatore dell’Acqua Vitasnella Cantù e giocherà la prima con la nuova maglia domenica sera, nel derby contro Milano. Cantù ha raggiunto quota 7 tesseramenti con visto, ne avrebbe a disposizione ancora uno da regolamento, ma la prossima mossa non dovrebbe andare in tal senso.

I brianzoli, come riportato da Spicchi d’Arancia, sarebbero ormai ai saluti con Langston Hall, lui sì americano con visto, ma al suo posto verrà ingaggiato Kyle Johnson, comunitario perché con passaporto britannico, il quale ha già passato la prima parte di stagione a Cantù come aggregato. Johnson, omonimo dello JaJuan che ha fatto tanto discutere in questi giorni, ha già giocato in Italia con Ferentino, Cremona e Biella. Il giocatore probabilmente non verrà mai schierato in campionato, quindi non verrà calcolato nei tesseramenti stagionali che rimarranno fermi a 12 sui 16 disponibili.

La mossa è dovuta semplicemente ad una regola: con il nuovo 3+4+5 adottato per far spazio a Johnson, infatti, Cantù deve tesserare entro una settimana, quindi venerdì prossimo, un altro straniero. In tutto questo Hall finirà quasi sicuramente a Ostenda dopo il weekend, i belgi avevano addirittura annunciato il suo ingaggio ieri sera, notizia smentita dai biancoblu e comunicato scomparso dal sito del club in poco tempo. La sensazione è che comunque manchi davvero poco per il passaggio del playmaker statunitense ad Ostenda, che potrà avvenire solo settimana prossima.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.