Le pagelle di Croazia-Italia: Della Valle deluxe, Abass emerge alla distanza, steccano Crosariol e Vitali

Home Nazionali World Cup 2019

L’Italia ieri ha vinto in Croazia la seconda partita di qualificazioni al Mondiale del 2019 in Cina. Queste sono le nostre valutazioni sui protagonisti azzurri della sfida di ieri:

Vitali 5: non riesce a prendere le redini del match anzi, fa trasparire subito un certo nervosismo per il brutto approccio della squadra. Segna un’importante tripla nel terzo quarto, ma nonostante ciò non trasmette mai l’idea di essersi calato completamente nella partita.

Aradori 5,5: come quasi tutto il quintetto iniziale il suo voto risente del bruttissimo primo quarto. Inizia male, viene sostituito presto e rimesso in campo solo per pochi spezzoni. Si fa notare nel terzo quarto con un buon break di 5 punti, ma i protagonisti designati della sfida erano ormai altri.

Gentile 6,5: tiene in piedi la baracca di Sacchetti ,almeno in attacco, nel momento iniziale di maggiore difficoltà. Tende ancora spesso ad essere troppo accentratore, ma col passare del tempo lascia il palcoscenico ai compagni più brillanti. Resta comunque positiva la sua prova.

Burns 7: sembra uno dei pochi con la bussola in mano nel disastrato primo quarto. Difatti, quando Sacchetti lo reinserisce, offre una difesa di ferro contro i lunghi avversari e anche delle buone soluzioni offensive con continuità.

Crosariol 5: l’asse play-piovt che così bene aveva fatto contro la Romania, viene travolto subito dal gioco croato. Per il canturino un facile canestro sbagliato, due falli fatti e tanta sofferenza contro la verve di Planinic. La sua partita si chiudei di fatto dopo nemmeno 5 minuti.

Filloy 6,5: ciò che di buono aveva fatto vedere all’Europeo lo conferma in queste qualificazioni. Dalla panchina porta energia, garra, ma anche creatività e punti. Si candida ad essere ancora un idolo per gli italiani.

Della Valle 8,5: una prestazione straordinaria. Segna 25 punti, mostrando un grande impatto sin dal suo primo ingresso dalla panchina nella frazione iniziale. Trova il tiro da tre punti con continuità e taglia a fetta la difesa croata anche con le sue penetrazioni. +28 di plus/minus con lui in campo e la volontà di prendersi con la Nazionale ciò che nelle ultime due estati non gli è stato possibile fare.

Abass 7,5: primo ingresso positivo, ma comunque in sordina, prima dell’esplosione nel quarto periodo, dove vanifica ogni velleità di rimonta dei padroni di casa. Schiaccia con energia, segna da tre punti con precisione chirurgica e dimostra che, se gli si dà fiducia, ha tutte le carte in regola per dire la sua.

Polonara 6,5: si fa trovare più che pronto. Ingaggia duelli garibaldini con i lunghi croati e in attacco, seppur poco servito, converte quel che passa dalle sue mani. Prestazione intelligente e diligente.

Sacchetti 6,5: a proposito di intelligenza e diligenza, che dire dell’ala bresciana? Mette i suoi chili a disposizione per invertire il pessimo trend difensivo. Nella ripresa prosegue sulla stessa linea, aggiungendoci anche un canestro niente male.

Biligha 7: altro giocatore che offre segnali di crescita e maturità dopo l’Europeo ben disputato. Quando entra, ridà forza ed energia all’Italia sotto le plance. Se inizia ad aggiungere quel piazzato da fuori con continuità, rischiamo veramente di leccarci i baffi nel vederlo.

Allenatore, Sacchetti 7,5: corregge subito il pessimo inizio e ha la forza di mantenere in campo i giocatori partiti dalla panchina che più gli stavano offrendo garanzie. Trenta minuti di gran bel basket e un gruppo che sembra avere già un buon amalgama. Il coach part-time è partito davvero benissimo!

 

 

1 thought on “Le pagelle di Croazia-Italia: Della Valle deluxe, Abass emerge alla distanza, steccano Crosariol e Vitali

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.