Le pagelle di Brindisi-Milano: Tarczewski, Sykes e Rodriguez affondano l’Happy Casa, non basta Stone a Brindisi

Home Pagelle Serie A

Seconda vittoria di fila al cardiopalma per l’AX Olimpia Milano nel giro di tre giorni, dopo aver superato nei secondi finali il Bayern Monaco giovedì sera gli uomini di Messina si impongono sull’Happy Casa Brindisi, espugnando uno dei parquet più difficili d’Italia (punteggio finale di 77-74). Grande partita di Kaleb Tarczewski, MVP del match con 16 punti e 8 rimbalzi. Non bastano ai padroni di casa i 21 punti di Stone. Qui il recap del match.

HAPPY CASA BRINDISI

BROWN 6: è ovunque, energia da vendere, il tabellino non rende giustizia alla sua gara (7 punti e 8 rimbalzi). La zona milanese lo fa uscire dal match, almeno in attacco.

MARTIN 5.5: positivo in difesa dove quasi sempre ringhia e porta pressione sui playmaker milanesi, si fa vedere poco in attacco.

SUTTON 4.5: unico squillo una rubata e schiacciata in contropiede, brutta partita per l’ex Trento.

ZANELLI 5.5: una bomba per ridare ossigeno ai suoi in un momento delicato, gioca 12 minuti faticando soprattutto in difesa.

BANKS 5: forse una delle peggiori partite del campionato per il leader di Brindisi, il tabellino al 40′ recita comunque 17 punti a segno, ma con 4/15 dal campo (7/7 ai liberi).

IKANGI NE

CATTAPAN NE

THOMPSON 4.5: qualche buon assist (4), poi zero assoluto.

GASPARDO 6: manda in visibilio il pubblico con la bomba allo scadere del secondo quarto, mette grinta e 9 punti a referto in 10 minuti di gioco.

CAMPOGRANDE 5: fuori partita, 3 punti a referto.

STONE 6.5: il migliore dei suoi, i 21 punti a segno tengono lì Brindisi nel quarto periodo quando Milano prova la zampata decisiva. Per lui anche 9 rimbalzi.

VITUCCI 5: non riesce a trovare una soluzione alla zona di Milano, i suoi si affidano spesso e volentieri a tiri in isolamento e devono sperare in una seconda possibilità da rimbalzo d’attacco. Buon lavoro in difesa sui piccoli dell’AX.

AX ARMANI EXCHANGE MILANO

DELLA VALLE SV: 3 minuti di gioco

MICOV 5: non si fa mai vedere in attacco, discreto lavoro in difesa. In 24 minuti solo 3 punti a referto.

RODRIGUEZ 6: Martin e Brown lo fanno letteralmente impazzire, ma il Chacho rimane concentrato e nei momenti chiave della gara piazza le giocate decisive. Per lui 13 punti e 3 assist.

BURNS 6.5: si merita tutti i minuti (17) che Messina gli concede, sporca tanti palloni e mette le mani ovunque mandando in bambola l’attacco di Brindisi.

NEDOVIC 5.5: sta ritrovando la forma, dal palleggio batte spesso e volentieri il marcatore, peccato per le forzature da oltre l’arco che gli macchiano la gara (14 punti con 1/8 dall’arco 5/5 dalla lunetta).

CINCIARINI 5.5: porta ordine in difesa, in attacco si fa sentire solo con una bella bomba dall’angolo in uno dei tanti parziali milanesi.

BILIGHA 5: come per il Capitano dell’Olimpia, discreto in difesa, nullo in attacco.

SCOLA 6: soffre la velocità e l’atletismo degli americani di Brindisi, ma con esperienza e tecnica manda a referto 8 punti e alcune giocate fondamentali per i suoi.

SYKES 6.5: forza un po’ troppo in alcuni frangenti della gara (17 punti con 3/8 da due, 2/5 da tre e 5/6 dalla lunetta), rimane comunque un perno fondamentale dell’attacco milanese.

TARCZEWSKI 7: sempre più in crescita, una sentenza dalla lunetta dove condanna i padroni di casa nei minuti finali, chiude con 16 punti, 8 rimbalzi e 8/11 dalla linea della carità.

GRAVAGHI NE

CITTERIO NE

MESSINA 6: i suoi arrivano da una partita tiratissima soli due giorni fa, l’attacco non gira al meglio, ancora troppi isolamenti per gli esterni milanesi, l’Olimpia vince la gara in difesa costringendo Brindisi a brutte percentuali dall’arco (5/26). Martedì al Forum arriva l’Alba Berlino, l’Olimpia sarà chiamata ad un altro sforzo per poi volare a Barcellona (venerdì).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.