Le pagelle di Brindisi-Reggio Emilia: Smith, Suggs e Vitucci portano l’Happy Casa alla salvezza

Home Pagelle Serie A

Happy Casa Brindisi

Suggs: Il migliore per la formazione di casa. mette a referto 19 punti con un gran 7/11 dal campo. Voto: 8

Tepic: Non è la sua serata. A livello offensivo sbaglia tanto con un 5/12 da due punti (nonostante i 4 assist). in difesa, invece, si fa sentire recuperando 5 palloni e prendendo 4 rimbalzi. Voto: 6,5

Smith: Ottima prestazione da 15 punti con pochi errori dal campo, ma soprattutto grande presenza sotto i tabelloni (8 rimbalzi) e nel servire i compagni (6 assist). Voto: 8

Mesicek: Parte bene mettendo a referto punti preziosi. Poi svanisce chiudendo la sua partita con 8 punti. Voto: 6

Cardillo: Gioca solo 4 minuti e non si nota per nessuna azione in particolare. Senza voto

Sirakov: N.E.

Iannuzzi: Grande solidità difensiva del lungo ex-Torino. In attacco mette a segno solo 7 punti, ma è anche vero che non è l’arma principale di Brindisi. In difesa sono vitali gli 8 rimbalzi che prende. Voto: 7

Donzelli: N.E.

Lydeka: Uno dei migliori (insieme a Suggs e Smith). Realizza 16 punti con un ottimo 5/7 da due e in più riesce a strappare 7 rimbalzi, di cui ben 4 offensivi. Voto: 8

Giuri: Unica nota amara della serata. Non gli entra niente (0/10 dal campo) e se aggiungiamo che rimane sul parquet per ben 27 minuti, la sua prestazione non può essere che negativa. Voto: 4,5

Petracca: Entra nel finale senza lasciare segni. Senza voto 

Coach Vitucci: Imprime grande grinta e voglia di vincere ai suoi che grazie a questa vittoria escono matematicamente dalla zona retrocessione. Voto: 8

Grissin Bon Reggio Emilia

Bonacini: N.E.

Candi: Partita sottotono del giovane reggiano, che non riesce a lasciare il segno nè in attacco nè in difesa. Voto: 5

Della Valle: Probabilmente sente la poca importanza di questa partita e decide di prendersi dei tiri molto azzardati. Difficile vedere un giocatore come lui, giocare senza niente in palio. La prestazione di ADV questa sera è insufficiente: 9 punti con il 2/8 dal campo. Si salva solo ai liberi 4/5 dove si dimostra ancora una volta uno dei cecchini della lunetta più temibili del nostro campionato. Voto: 4

White: Si vede poco nelle azioni di Reggio. Raggiunge i 10 punti e porta a casa 4 rimbalzi, ma niente di più. Voto: 5,5

Reynolds: Fa il suo compitino. Aveva ragione Menetti quando diceva che se mettesse la testa a posto e fosse più concentrato sarebbe un giocatore dominante nel nostro campionato. Voto: 5

Markoishvili: Parte bene, ma cala vistosamente nella ripresa. Ci si aspettava qualcosa di più da un veterano come lui in questo finale di stagione. Voto: 4,5

Wright: Da tempo il migliore dei reggiani. Si è caricato la squadra sulle spalle già da un paio di mesi e i 16 punti di oggi dimostrano che è un giocatore su cui puntare per il futuro. Un pò deludente il dato degli assist (solo 1). Voto: 7,5

Cervi: N.E.

Dellosto: Entra nel finale senza lasciare segni. Senza voto

Llompart: Il secondo migliore dei reggiani. Ottima la prestazione al tiro dai 6,75 m (3/3). Anche per lui è troppo poco un solo assist in tutta la partita. Voto: 7

De Vico: Menetti gli sta lasciando più spazio in questo finale di stagione, e De Vico ha dimostrato di sapersi giocare bene le sue carte. Nonostante ciò la serata non è delle migliori (come tutti i compagni d’altronde), e chiude la partita con 7 punti e 2 soli rimbalzi in 26 minuti di utilizzo. Voto: 5,5

Coach Menetti: Difficile convincere i propri giocatori a giocare un’ottima partita quando non si lotta per niente. Detto ciò, Max è riuscito a sfruttare bene i suoi giocatori. L’unica critica va fatta sul fronte dell’inutilizzo di Chris Wright nei minuti finali (magari riducendo il minutaggio di un Amedeo Della Valle senza idee). Voto: 6

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.