Le pagelle di Cantù-Milano: il cuore e i canestri di Smith non bastano a Cantù, Rodriguez guida l’A|X al successo

Home Pagelle Serie A

L’Olimpia Milano continua senza errori il proprio cammino in campionato: nel derby con l’Acqua S. Bernardo Cantù sono i biancorossi ad avere la meglio aggiudicandosi la vittoria con il punteggio di 89-71 (qui il nostro recap). Non basta ai padroni di casa un gran primo tempo da 44 punti, l’Olimpia sale di colpi nel secondo tempo e non lascia scampo agli uomini di coach Pancotto. MVP del match Sergio Rodriguez, per lui 24 punti con 8/10 da oltre l’arco, 6 assist e 21 di valutazione. Di seguito le nostre pagelle:

ACQUA S. BERNARDO CANTU’

THOMAS 5: uno dei peggiori fra i suoi, nei 15 minuti in cui è in campo produce soli 3 punti, sicuramente il peggiore fra tutti gli americani di Cantù.

SMITH 7: l’anima dell’attacco biancoblu, per diversi minuti è lui il faro del gioco canturino, fa impazzire la difesa milanese e mette a bersaglio 18 punti. Cala come tutti i suoi compagni nella ripresa.

KENNEDY 6.5: si prende la soddisfazione di impensierire svariate volte uno del calibro di Kyle Hines, partita più che sufficiente per lui nel pitturato, una presenza.

WOODARD 6: Pancotto se lo dimentica in panchina nel momento di massima difficoltà, in 22 minuti produce 6 punti.

PROCIDA 5: partita difficile per via soprattutto delle sue condizioni non ottimali.

LEUNEN 6.5: con Smith è il metronomo dell’attacco di Cantù, nel primo tempo il gioco passa tutto dalle sue mani e l’A|X non riesce praticamente mai a limitare le sue visioni. Partita da 9 punti, 8 rimbalzi e 5 assist per il veterano canturino.

LA TORRE 5: uno degli ex di serata, gara difficile, non riesce mai a sbloccarsi al tiro e in difesa soffre terribilmente.

LANZI NE

JOHNSON 6.5: spesso e volentieri è costretto a levare le castagne dal fuoco con tiri difficili da giochi rotti, e spesso ha ragione. Milano fatica a contenere le sue iniziative nei primi minuti di gioco, poi i milanesi gli prendono le misure. Gara da 12 punti per la guardia USA.

BAYEHE 5.5: non produce la stessa prestazione del compagno di reparto, sotto i tabelloni fatica e non poco nel contenere soprattutto la velocità di Hines.

BAPARAPE’ NE

PECCHIA 6: buona partita dell’ex Treviglio, parte fortissimo facendo a fette la difesa dell’Olimpia, come Kennedy si toglie la soddisfazione di beffare Hines in un paio di occasioni. Cala come tutti quanti nella ripresa.

PANCOTTO 6: era da più di un mese che la compagine di Pancotto non si allenava a causa dei problemi legati al COVID, e questo non ha fatto altro che dare garra ed energia ai biancoblu. Primo tempo stellare per Smith e compagni, percentuali incredibili e difesa più che discreta, l’Olimpia deve tirare fuori il meglio di sè per risolvere la pratica.

AX ARMANI EXCHANGE MILANO

PUNTER 5: rientra dopo più di un mese a causa di un infortunio, è indietro di condizione e si vede soprattutto nella metà campo difensiva. Gioca soli 14 minuti.

LEDAY 7: come sempre una sicurezza per l’A|X, esce dalla panchina portando energia in difesa e punti in attacco, è uno dei migliori dei suoi con 12 punti, altrettanti rimbalzi e 25 di valutazione.

MORETTI 5.5: Messina gli concede 9 minuti, l’ex Treviso prova a prendersi qualche tiro ma non è fortunato.

MICOV 6: pochi squilli per il professore, non ancora al massimo della forma fisica.

MORASCHINI 5: anche lui ritorna in campo dopo lo stop causa positività al Covid, gioca poco (13 minuti) e non così bene, sia in attacco, che in difesa.

RODRIGUEZ 8: poco da dire, autentico MVP di serata, è un cecchino da oltre l’arco da dove non sbaglia praticamente mai, per lui gara da 24 punti con 8/10 da tre punti, 6 assist e 21 di valutazione. Con lui in campo l’Olimpia ha come sempre una marcia in più.

BILIGHA 6.5: buonissima prova del lungo azzurro, soprattutto nella metà campo difensiva dove si fa vedere con aiuti puntuali e stoppate imperiose.

CINCIARINI 5.5: alterna buone giocate, ad errori banali per uno della sua esperienza.

SHIELDS 6: non di certo la sua migliore partita, si fa sentire poco, ma quando lo fa, lo fa alla grande. 13 punti e 17 di valutazione per lui.

BROOKS 6: prova sufficiente per lui, bene in difesa e più preciso del solito in attacco. Funziona la staffetta con LeDay.

HINES 6.5: come abbiamo già detto si fa beffare un paio di volte da Kennedy e compagni, ma nel momento del bisogno il campione viene fuori con palle rubate e giocate sopraffine in attacco. Altra categoria, come Rodriguez.

DATOME NE

MESSINA 6: inizio assolutamente insufficiente dei suoi, parzialone di Cantù e Milano deve tirare fuori il meglio di sè per rimontare. Ad inizio terzo quarto l’A|X è ancora dietro, ma la difesa e l’attacco sempre più spumeggiante dei biancorossi risolvono tutto. Anche l’Olimpia arrivava da una settimana di non allenamenti causa COVID, ora c’è un doppio turno di Eurolega.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.