virtus bologna

Le pagelle di Fortitudo-Virtus: Gamble e Pajola decisivi; Fantinelli migliore dei suoi

Home Pagelle Serie A

Il primo “derby di Basket City” della stagione va alla Virtus Segafredo Bologna che ha sconfitto la Fortitudo 87-73 rimontando uno svantaggio in doppia cifra grazie al parziale di 31-11 piazzato nel terzo quarto.

Fortitudo Banca di Cambiano Bologna:

Adrian Banks 6.5: è sempre una garanzia, specialmenten in attacco. In palla soprattutto nel primo tempo in cui segna 13 dei suoi 16 punti.

Matteo Fantinelli 7.5: di gran lunga il migliore dei suoi. Chiude con 13 punti e 8 assist mettendo in ritmo i compagni, in particolar modo nella prima parte di gara. In crescita anche in fase realizzativa dove sembra prendersi maggiori responsabilità.

Pietro Aradori 6.5: Chiude con 14 punti e si prende tante iniziative senza paura e senza soffrire eccessivamente. Per lui anche 8 rimbalzi.

Todd Whiters 6: parte forte e poi viene un po’ limitato dai falli. Il suo però lo fa, mostrando importanti doti atletiche e anche potenzialità dalla lunga nonostante qualche errore di troppo.

Ethan Happ 5.5: non è ancora in forma e fa vedere lampi della sua classe cristallina solo ad intermittenza. Anche per lui qualche problema di gestione dei falli.

Tre’Shaun Fletcher 4: da lui ci si aspetta molto di più soprattutto offensivamente e nello specifico nel tiro da fuori (0/4 da tre stasera).

Mattia Palumbo 5.5: la faccia tosta non gli manca ma deve riuscire ad essere più incisivo in fase realizzativa.

Leonardo Totè 5: in crescita ma non fa vedere ancora ciò di cui potrebbe essere capace. Da lui ci si aspetta un apporto maggiore sotto le plance.

Simon SV

Dellosto SV

 

Virtus Segafredo Bologna:

Amedeo Tessitori 5.5: gioca solo 10’ in cui porta a casa 4 punti ma nessun rimbalzo.

Josh Adams 5: forse il peggiore tra i bianconeri. Ancora in ritardo di condizione. Non riesce a sprigionare il suo potenziale atletico.

Amar Alibegovic 6.5: più che positivo il suo primo derby di Bologna e anche in famiglia visti gli importanti trascorsi fortitudini del padre. Sostanza ed energia pura.

Kyle Weems 6: non ripete la prestazione del derby natalizio ma cresce alla distanza e dà una mano importante ai suoi.

Stefan Markovic 6: serata di pura amministrazione per lui che alla fine mette una tripla molto pesante.

Vince Hunter 6: tanta energia nel pitturato e lavoro sporco che le cifre non raccontano appieno.

Awudu Abass 5: parte bene ma poi si perde.

Milos Teodosic 6.5: lampi di classe pura pur senza affondare pienamente il piede sull’acceleratore.

Giampaolo Ricci 6.5: mai sopra le righe ma sempre molto prezioso.

Alessandro Pajola 8: è l’anima della rimonta bianconera nel terzo quarto, grazie alla sua grinta. Mette anche canestri importanti.

Julian Gamble 8: vince il duello a distanza con Happ dominando nel pitturato. Per lui, che battibecca anche con il pubblico rischiando il tecnico, doppia doppia di grande sostanza.

Lorenzo Deri SV.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.