Le pagelle di Italia-Polonia: Della Valle on fire, Aradori concreto. Datome una sicurezza

Home Nazionali News

ITALIA-POLONIA 101-82

PAGELLE

DELLA VALLE 9: mvp, record di triple (8/11), 28 punti in 28 minuti, semplicemente devastante ogni volta che veniva chiamato in causa ed ogni volta che si metteva in proprio. Da fermo, piedi per terra, in transizione, in uscita dai blocchi, tutto fatto molto bene.

ARADORI 7,5: per tutto il secondo quarto domina in lungo e in largo in attacco, mettendo in mostra le sue caratteristiche più importanti. Poi rimane a disposizione dei compagni, senza “strafare”.

BILIGHA 6: 4 minuti di sostanza e 2 punti.

VITALI L. 6: senza mai trovare il guizzo giusto, si limita a fare il suo dovere. Si accende con un assist al bacio per Biligha per poi tornare subito su ritmi blandi. Bravo, comunque, nel gestire (6 assist).

MELLI 6,5: a tratti devastante, soprattuto nel terzo quarto con una schiacciata e un tap-in che fanno esplodere il palazzo. In difesa è il primo ad aiutare e l’ultimo a mollare: una presenza costante.

FILLOY n.e.

BROOKS 8: pronti via e parte subito forte con 8 punti nei primi possessi della gara. L’arma in più che forse serviva a questa Nazionale e al gioco di Sacchetti.

CINCIARINI 6,5: più attento e preciso di Vitali, una presenza fissa anche a rimbalzo d’attaco dove tre volte riesce a sorprendere i lunghi polacchi. Poi buona gestione dei possessi e dei tiri dei compagni.

ABASS 6,5: messo dentro per alzare i ritmi difensivi dà il meglio, concedendosi anche qualche buona giocata in attacco.

VITALI M. n.e.

SACCHETTI 6,5: energia difensiva ed esperienza offensiva, queste le chiavi della partita dell’ex Sassari. Pochi tiri ma scelte giuste, anche per i compagni messi meglio di lui. In difesa c’e e si vede.

DATOME 7: inizio sprint con sicurezza e con giocate intelligenti. 14 punti con 5 rimbalzi e 3 assist:una partita completa a 360 gradi.

SACCHETTI 7,5: preferisce a Burns un giocatore più dinamico come Brooks e dimostra subito di aver ragione. Bravo a centellinare le forze di capitan Datome; nell’intervallo scuote i suoi e in difesa si vedono i frutti. Era importante iniziare bene, come lui stesso ha detto in conferenza stampa. I

 

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.