Le pagelle di Milano-Asvel: gara totale per l’A|X, Shields e Rodriguez fanno la differenza, Fall non basta ai francesi

Coppe Europee Eurolega Home

Foto: olimpiamilano.com

L’Olimpia Milano centra la seconda vittoria stagionale in Euroleague, questa volta superando tra le mura amiche l’ostica formazione dell’Asvel Villeurbanne. Punteggio finale di 87-73 per gli uomini di coach Messina (qui il recap del match).

AX ARMANI EXCHANGE MILANO

LEDAY 6.5: cresce di colpi col passare dei minuti, nel secondo tempo in particolare è uno dei punti fermi della difesa milanese, con Hines in panchina per problemi di falli è l’ex Zalgiris a dirigere la difesa biancorossa. Come sempre infallibile dalla lunetta (6/6), per lui 10 punti e 9 rimbalzi.

MORETTI NE

MORASCHINI 6.5: entra in campo con una cattiveria agonistica incredibile, subito 2 canestri consecutivi e tante buone cose, sta crescendo e Messina gli concede sempre più spazio. Per lui 10 punti in 16 minuti.

ROLL 5.5: In assenza di Punter è lui la guardia titolare dell’A|X, ci si aspetterebbe di più dall’ex Maccabi.

Grande partita per Rodriguez!

RODRIGUEZ 7: è ancora lui il direttore d’orchestra dell’Olimpia. Quando entra in campo la gara svolta, lo spagnolo spacca la difesa dell’Asvel a suon di triple e giocate spettacolari, 13 punti, 2 assist e 3 rubate per il Chacho.

TARCZEWSKI 5.5: soffre la dinamicità e la fisicità dei lunghi francesi, il gigante Fall lo fa praticamente a fette. Messina preferisce andare “piccolo” nel finale con LeDay centro, la scelta paga.

CINCIARINI NE

DELANEY 5: il peggiore dei suoi, il tabellino recita comunque 9 punti e 8 assist per l’americano, ma la partita rimane opaca. Brutte scelte, forzature e un fallo antisportivo assolutamente evitabile, brutta gara per l’ex Barcellona.

SHIELDS 7.5: ancora una volta MVP del match, 17 punti, 7 rimbalzi e tanta solidità per il n°31 in maglia Olimpia Milano. In attacco fa sempre la cosa giusta, in difesa è una sicurezza, l’ex Trento può essere veramente uno dei pilastri di questo roster.

BROOKS SV: 7 minuti di nulla, brutta partita per lui.

HINES 6: partita condizionata dai falli, 14 minuti gli bastano comunque per dimostrare quello di cui è capace, palle rubate, assist, corse a tutto campo, leader totale.

DATOME 6.5: entra insieme a Rodriguez con il secondo quintetto e la partita cambia, il capitano della Nazionale è chirurgico praticamente quasi sempre (10 punti con 3/5 dal campo e 2/2 dalla lunetta). Tanti minuti da “4” nel famoso quintetto “piccolo”, altra pedina fondamentale in questa A|X.

MESSINA 7: non era una partita facile, e coach Messina lo sapeva. Difesa a tratti perfetta (10 palle rubate), un attacco sempre più oliato che dimostra quanto l’Olimpia stia lavorando bene. E il roster rimane ancora incompleto (Micov e Punter ai box). Ora si avvicina un delicato doppio turno con la trasferta ad Atene in casa dell’Olympiacos e il big match casalingo con il Real Madrid. Servirà la migliore versione dell’Olimpia Milano per strappare due difficili vittorie.

ASVEL: Freeman 5.5, Kahudi 5, Diot 5.5, Lomazs SV, Fall 6.5, Noua 6.5, Bako 5.5, Lighty 6, Howard 5.5, Yabusele 6, Cole 6, Strazel 5.5

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.