Le pagelle di Milano-Bologna: Ojeleye e Cordinier trascinano la Virtus, per Milano solo Hall e Hines si salvano

Home Serie A News

Foto: Virtus Bologna Twitter

La Segafredo Virtus Bologna stacca il pass per la Finale della Supercoppa 2023 superando dopo un tempo supplementare l’Olimpia Milano: punteggio finale di 72-64 in favore degli uomini di Sergio Scariolo.

 

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO

DAVIES 5: le spaziature non ideali del gioco milanese non gli permettono di trovare i suoi classici tiri nel pitturato, anche per merito della difesa della Virtus. Per lui ci sono anche 4 palle perse.

THOMAS 5: lo stesso per l’ex Bayern Monaco, non riesce a sfruttare il gioco spalle a canestro e non trova mai il bersaglio da fuori (0/3).

MITROU-LONG 4.5: prova in tutti i modi a far decollare l’attacco milanese a suon di accelerate e giocate imprevedibili, non riuscendoci. Ritorno amaro sul parquet di Brescia per lui.

TONUT 5: uno degli ultimi arrivati tra le fila biancorosse, e si vede.

MELLI 5.5: partita negativa anche la sua nonostante qualche pregevole giocata difensiva.

BARON 5.5: l’ultimo ad arrendersi, tira praticamente tutto quello che gli passa per le mani da oltre l’arco ma trova il centro solo 2 volte su 9 tentativi. Con 2 secondi da giocare sbaglia il libero della potenziale vittoria milanese.

RICCI 5: 2 punti in 11 minuti.

BILIGHA SV

HALL 6.5: l’unico uomo Olimpia a trovare il canestro con un minimo di continuità, per lo meno nel primo tempo. In 27 minuti produce 19 punti, 17 dei quali nei primi 20 minuti.

BALDASSO SV

HINES 6: 10 punti in 22 minuti, con Hall il migliore dei suoi, infinito.

MESSINA 5: probabilmente la peggior partita dell’era milanese targata Ettore Messina. Spaziature e scelte rivedibili, salvabile forse solo la difesa (a tratti).

 

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA

MANNION 5.5: la sfida di velocità con Mitrou-Long è interessante, il resto un po’ meno, ma qualche buona giocata il play azzurro la piazza.

BELINELLI 5: 4 punti in 20 minuti, poco altro dal capitano bianconero.

PAJOLA 6: 28 minuti di sostanza, come Pajola ci ha sempre insegnato. Difende su tutti, si batte e smazza 5 assist.

BAKO 7: gran partita di uno dei neo arrivati in casa Segafredo. Le lunghe leve gli permettono di essere sempre attivo a rimbalzo d’attacco (ne cattura 3, 9 rimbalzi in totale) e fastidioso in difesa dove sia Hines che Davies lo soffrono molto.

LUNDBERG 5: 7 rimbalzi e 5 punti, 3 dei quali a partita finita.

MICKEY 6.5: buona prova anche da parte dell’ex Khimki. Bello il duello nel pitturato con Davies, chiude con 13 punti e 7 rimbalzi.

CAMARA SV

WEEMS 4.5: il peggiore dei suoi, gioca soli 15 minuti in cui non riesce ad esprimere le sue solite giocate.

OJELEYE 7.5: l’MVP della serata, parte forte con una schiacciata e continua ancora meglio a suon di canestri (17 punti), balzi incredibili e rimbalzi (9). Ottima anche la difesa su Melli.

CORDINIER 7: il parziale a cavallo di terzo e quarto quarto che dà energia alla Virtus è tutto suo, 12 punti e tanto carattere per il francese.

SCARIOLO 6.5: anche la Virtus non gioca la partita della vita, ma con determinazione e un basket migliore di quello dell’Olimpia porta a casa la semifinale.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.