Le pagelle di Milano-Brescia: prestazione corale di alto livello per la Leonessa, Olimpia malissimo da oltre l’arco

Home Pagelle Serie A

AX ARMANI EXCHANGE MILANO

DELLA VALLE SV: 5 minuti di nulla assoluto per l’ex Reggio Emilia

MACK 6.5: tassello di estrema importanza nella metà campo difensiva, in attacco è migliore di altre volte ma comunque abbastanza impreciso e confusionario (14 punti in 30 minuti con 6/11 dal campo).

BILIGHA 5: timido e impreciso, brutta partita per lui.

MORASCHINI 5: copia e incolla della riga sopra, solo in difesa riesce a tornare utile all’Olimpia.

ROLL 7: 19 punti, 6 rimbalzi in 29 minuti di utilizzo, è il più costante del roster milanese, insieme a Mack l’uomo della rimonta e del momentaneo sorpasso meneghino, ma il suo apporto non basta all’AX.

RODRIGUEZ 5: dopo la prestazione pazzesca di Treviso arriva un inaspettato passaggio a vuoto per il fuoriclasse spagnolo ex CSKA Mosca. Tanti meriti vanno a Moss e Abass, bravi ad ingabbiare il “Chacho” e a costringerlo a orrende percentuali dal campo (8 punti con 3/14 dal campo, 0/6 da oltre l’arco).

TARCZEWSKI 6: buona prestazione offensiva (14 punti), rivedibile in difesa e a rimbalzo dove soffre la presenza di un instancabile Cain.

CINCIARINI 5: gioca pochissimo come Della Valle (7 minuti).

BURNS NE

WHITE 4.5: dovrebbe portare energia e atletismo, fa l’opposto. Messina lo utilizza soli 8 minuti.

BROOKS 7: come Mack anche l’ex Cantù è fondamentale nel quintetto milanese durante la fase difensiva. I suoi compagni lo cercano anche in attacco ma il n°32 li ripaga con soli 8 punti (3/7 dal campo). Anche 10 rimbalzi per lui.

MESSINA 5: l’Olimpia paga le pessime percentuali da oltre l’arco (2/21) e la serata no della sua prima punta Sergio Rodriguez. Alto minutaggio di alcuni giocatori? L’ex assistente di Popovich fa mea culpa in conferenza stampa riguardo all’argomento e si congratula con la Leonessa. Milano si prepara ora alla partita di Eurolega con il Bayern Monaco, la prima della stagione nella massima competizione continentale, coach Messina avrà un Luis Scola in più tra le sue fila.

GERMANI BASKET BRESCIA

ZERINI 6: 9 minuti di sostanza in cui riesce a mettere a referto 2 punti.

ABASS 6.5: tanta, tantissima difesa per uno degli ex di serata. Lui e Moss riescono a mettere la museruola a Rodriguez in diverse occasioni, si fa trovare pronto anche in attacco con 5 punti e una bomba pesantissima nel finale.

CAIN 7: paga in centimetri ma non in voglia e durezza con il pari ruolo Tarczewski. Partita totale da 10 punti e 8 rimbalzi per lui.

VITALI 6.5: Mack ringhia forte su di lui e lo costringe a 7 palle perse, ma l’altro ex di serata è bravo a punire Milano con canestri e giocate al bacio per i compagni. 12 punti, 4 rimbalzi ed altrettanti assist a referto per lui.

LAQUINTANA 6: 20 ottimi minuti per lui, non fa rimpiangere l’assenza di Vitali quando lui è in campo.

LANDSDOWNE 6.5: impreciso da oltre l’arco (0/4), meno dal pitturato (5/7). A fine serata è il migliore per punti realizzati tra le fila bresciane (13p). Fondamentale.

NAONI NE

GUARIGLIA NE

HORTON 6.5: realizza la tripla del KO tecnico, poco altro da aggiungere, ottima partita del n°30 in maglia Leonessa (12 punti).

MOSS 7: difesa incredibile su Rodriguez e 2 triple spezzagambe dagli angoli, in pratica i suoi marchi di fabbrica. Eterno.

SACCHETTI 5.5: gara opaca dell’ex Sassari che in 14 minuti si fa vedere con una sola tripla.

ESPOSITO 7: partita preparata alla perfezione, i suoi difendono alla grande e attaccano ancora meglio, rispondendo forte alla dura difesa di Milano. Certo le orrende percentuali dei milanesi aiutano gli ospiti, ma la Leonessa, come ha anticipato coach Messina, ha tutti i meriti per la vittoria.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.