Le pagelle di Milano-Zalgiris: l’Olimpia torna a sorridere sulle ali di James, Micov, Bertans e Kuzminskas

Coppe Europee Eurolega Home

Milano torna a vincere, e lo fa nel migliore dei modi, divertendo e convincendo: gli uomini di Pianigiani stendono lo Zalgiris Kaunas per 80-70 (qui il recap della gara) ribaltando anche la differenza canestri della sconfitta del girone d’andata. Sugli scudi per l’AX il solito Mike James (20 punti e 9 assist), un ritrovato Micov (17 punti), e i fondamentali Bertans (17 punti) e Kuzminskas (14 punti).

Di seguito le nostre pagelle dell’incontro:

AX ARMANI EXCHANGE MILANO

DELLA VALLE SV: soli 3 minuti e 2 punti per l’ex Reggio Emilia

JAMES 8: partita più ordinata del solito per il fenomeno di Portland, James guida i suoi alla grande con 20 punti (3/7 da due, 3/8 da tre, 5/7 dalla lunetta), 4 rimbalzi, 9 assist, 4 rubate, 28 di valutazione totale in 36 minuti di impiego. Come sempre si prende qualche giro di riposo in difesa, ma se poi dall’altra parte segna da 8 metri in arresto e tiro o in acrobazia tra tre giocatori cosa gli si può dire?

MICOV 7.5: il professore è tornato. E’ ancora una volta il secondo giocatore più utilizzato della serata (34 minuti), ma la stanchezza a questo giro non sembra scalfire l’ex CSKA: in diverse occasioni è ancora il serbo a togliere le castagne dal fuoco per i milanesi, al termine della gara il suo tabellino reciterà 17 punti, 6 rimbalzi e 3 assist.

GUDAITIS 6.5: i problemi di falli lo limitano parecchio, il lituano è bravo nel quarto periodo a non commettere la quinta penalità e a difendere in maniera perfetta su Davies e Jankunas. Meno incisivo del solito in attacco (6 punti), ma se al posto suo sono i compagni a segnare, all’AX va bene ugualmente.

BERTANS 7: con Cinciarini e Nedovic infortunati Pianigiani gli concede molti più minuti del solito, e il lettone lo ripaga alla grande con 17 punti frutto del 4/9 dall’arco e del 5/6 dalla lunetta.

FONTECCHIO NE

KUZMINSKAS 8: il titolo di MVP in questo match se le potrebbero contendere in 4, ma nessuno è stato fondamentale come l’ex di serata. Kuzminskas gioca 15 minuti perfetti mandando a referto 14 punti (1/2 da due, 4/5 da tre) e 5 rimbalzi, tra cui gli 11 decisivi punti nel quarto periodo per l’allungo milanese. Se questo è il vero “Kuz” in casa Olimpia si può tornare a sorridere.

BURNS NE

BROOKS 6.5: 26 minuti di grinta e solidità, l’ex Malaga è una sicurezza in difesa e una piovra a rimbalzo, dove cattura 7 palloni. Con lui in campo i pari ruolo lituani non trovano mai la via del canestro, Pianigiani lo toglie dalla gara ad inizio quarto quarto per dare più spazio a Kuzminskas e trovare maggiore concretezza nella metà campo offensiva.

JERRELLS 5: serata storta del texano che non riesce mai a mettersi in ritmo. Soli 12 minuti e 0 punti per lui.

OMIC 5.5: gioca più del solito (16 minuti) per via dei problemi di falli di Gudaitis, l’ex Buducnost si sbatte in difesa e prova a farsi sentire in attacco, dove però, a parte un paio di pregiati passaggi, non è troppo incisivo.

PIANIGIANI 7: difesa, circolazione di palla e tiro da tre punti (44% finale), questi sono gli ingredienti della vittoria targata Olimpia Milano. L’AX gioca una partita quasi perfetta, concedendo poco agli avversari e punendo in ripetizione da oltre l’arco: Pianigiani è bravo a cavalcare l’onda e a dare fiducia a Bertans e Kuzminskas, autentici mattatori di serata dalla linea dei 6.75. Ora le scarpette rosse sono chiamate a non commettere passi falsi sul campo del Gran Canaria la prossima settimana, in attesa di conoscere l’epilogo della trattativa con Nunnally.

ZALGIRIS KAUNAS: Davies 6.5, Walton Jr. 5, Thompson SV, Wolters 7, Walkup 5.5, Jankunas 6.5, Birutis NE, Milaknis 5.5, White 5, Jokubaitis NE, Grigonis 6.5, Ulanovas 5.5

 

  • 17
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.