Le pagelle di Milano-CSKA: la classe operaia non basta, il CSKA è perfetto a Milano

Coppe Europee Eurolega Home

AX ARMANI EXCHANGE MILANO:

GOUDELOCK 3: partita incommentabile quella dell’ex Maccabi. Dovrebbe essere la guardia che ti risolve la partita, quella in grado di segnare contro ogni difesa. E invece vai a vedere il tabellino e cosa leggi? 0 punti in 12 minuti di gioco con un solo tiro tentato, come al suo solito tra l’altro preso da 8 metri dal palleggio. Entra dalla panchina nel secondo quarto e fa solo danni, rientra nel quarto periodo e la solfa non cambia. Brutto segnale nella ripresa quando Pianigiani lo panchina dopo pochi minuti e l’americano sembra prendersela pesantemente.

MICOV 5.5: fa parte del quintetto operaio che prova a lanciare la rimonta nel terzo periodo. E’ positivo in attacco (9 punti e 5 assist), in difesa soffre terribilmente Clyburn, decisamente più atletico e fresco di lui.

KALNIETIS 4.5: poche e confuse idee, è più dannoso della grandine quando entra in campo per far rifiatare Cinciarini. Subito due palle perse (3 totali) e poco altro.

TARCZEWSKI 7: il migliore tra le fila dei milanesi. Lotta e si fa sentire sotto le plance. 17 punti con 6 rimbalzi e 25 di valutazione per lui. Piccola sbavatura nel terzo periodo quando, in piena rimonta, si lascia provocare e si fa fischiare un inutile fallo tecnico.

KUZMINSKAS 5.5: deve ritrovare il ritmo partita, e si vede. Ancora troppi errori per lui, sia in attacco che in difesa. Unica nota lieta le due bombe filate nel terzo periodo (6 punti totali).

CINCIARINI 6.5: ginocchia sbucciate, cuore, grinta, è questo che serve a Milano ed è questo che ieri sera Cinciarini ha provato a dare sul parquet del Forum. Il capitano bianco-rosso indica la via nella ripresa, ma pochi dei suoi compagni lo seguono. A questo Cinciarini si può dire poco, non disdegna contro colossi del basket europeo del calibro di De Colo e Rodriguez (a parte qualche sbavatura difensiva). 6 punti e 5 assist per lui in 17 minuti.

CUSIN SV: due minuti per lui

ABASS SV: entra nel garbage time

M’BAYE 6: qualche segnale di ripresa da parte del francese. E’ uno dei più positivi nel primo tempo, dove infila 11 punti (quasi) consecutivi. Entra al posto di Kuzminskas in piena rimonta e affonda con il secondo quintetto.

BERTANS 6.5: il tiratore mortifero che tutti conoscevamo è finalmente tornato. 15 punti con 4/7 dall’arco, una

buona prestazione dopo quella più che positiva sul campo di Pistoia.

JERRELLS 4: anche la sua è una partita quasi incommentabile. Difficoltà nel creare e nel realizzare, come dimostrano i 4 punti e le 2 palle perse registrate. Irriconoscibile anche in difesa, dove soffre l’avversario in diverse occasioni.

GUDAITIS 5: ritorna in campo dopo una brutta influenza (pare che abbia perso 6 kg nel giro di una settimana). Pur privo di energia prova a farsi valere sui due lati del campo (soffrendo).

PIANIGIANI 4.5: momento difficilissimo per la sua Olimpia. Perdere con il CSKA ci sta. Perdere così con il CSKA non ci sta. Soprattutto se devi dimostrare carattere e grinta, che oggi, Cinciarini, Tarczewski e Bertans a parte, sono mancati in tutti gli altri componenti del roster. Se le tue guardie americane firmano 4 punti in due, bè allora c’è qualcosa che non va: “Mancanza di fiducia”, l’ex coach di Hapoel e Montepaschi giustifica così l’uscita a vuoto di Goudelock e Jerrells , due elementi che servono come il pane a questa Olimpia, due elementi che Pianigiani deve essere bravo a far tornare sui binari il prima possibile.

CSKA MOSCA: De Colo 8, Fridzon 6, Antonov 5.5, Korockov SV, Rodriguez 7.5, Vorontsevich NE, Clyburn 7,

Nando De Colo

Higgins 6.5, Khryapa 6, Kurbanov 6.5, Hines 6, Hunter 6.5

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.