Le pagelle di Torino – Pesaro: Vujacic condottiero, Moore sempre fra i migliori, male invece Mario Little

Home Pagelle Serie A

FIAT TORINO

Diante Garrett 6: Nullo in partenza, piano piano fa sempre più notare la sua presenza e quando Torino impone il proprio ritmo alla gara inizia anche a dare via ottimi palloni ai compagni come testimoniano i 6 assist finali.

Aleksander Vujacic 7,5: Lo sloveno è l’MVP dell’incontro; sempre presente, dall’inizio alla fine, con le giocate e le sue triple che nei momenti decisivi hanno sia tenuto Torino a galla nei momenti difficili sia dato la spallata decisiva alla gara nel finale. Chiude con 23 punti e 21 di valutazione.

Giuseppe Poeta 5: Sono 16 i minuti che coach Banchi lo tiene in campo, ma “Peppe” non riesce a mettere la sua firma sulla partita: 0 punti e 3 palle perse.

Lamar Patterson 7: Assieme a Vujacic è il migliore dei suoi quando la Fiat subiva il buon gioco pesarese nei primi 10 minuti. Rimane costante per tutta la partita e segna, con pregevoli giocate, canestri importanti nel momento dell’allungo torinese; a fine partita le sue statistiche dicono 14 punti con 6 rimbalzi e 6 assist.

Deron Washington 6,5: Nel primo tempo è assente sotto tutti i punti di vista; poi alla ripresa delle operazioni è un altro giocatore, gioca un secondo tempo ottimo, infatti: si prende sulle spalle l’attacco della sua squadra e fa sentire la sua presenza a rimbalzo. Chiude con 15 punti e 7 rimbalzi che valgono 21 di valutazione.

David Okeke S.V.: Dieci minuti in campo per Okeke che è invalutabile siccome non fa notare minimamente la sua presenza.

Andre Jones S.V.: Stesso discorso di Okeke, anche lui 10 minuti con 1 assist a referto.

Valerio Mazzola 5,5: Partita sotto la sufficienza per Mazzola che soffre per vari tratti della gara in difesa e, a parte per un paio di realizzazioni, non è molto presente in attacco, infatti anche Banchi preferisce tenere più in campo a Iannuzzi.

Trevor Mbakwe 6,5: Parte a rilento, poi si fa vedere con tutta la sua grinta e presenza fisica soprattutto nel secondo tempo; è lui che, assieme a Vujacic, da lo strappo decisivo a un minuto al termine. 10 punti e 7 rimbalzi nei 23 minuti che gli ha concesso Banchi.

Antonio Iannuzzi 6,5: Parte dalla panchina per ritagliarsi comunque 17 minuti di gioco, segna canestri importanti quando Torino torna a contatto.

All. Luca Banchi 6,5: La partenza di Pesaro annichilisce anche lui, che subito ferma la gara per provare a scuotere i suoi ragazzi che hanno la forza di rimanere sempre mentalmente in partita. Nel secondo tempo poi impone il suo ritmo alla gara e riesce, alla fine, a portare a casa la vittoria numero 200 in A.

 

VUELLE PESARO

Emmanuel Omogbo 5,5: Poco presente ad inizio partita, quando Pesaro aveva in mano le redini del gioco; ma prova a scuotere i compagni quando sono in difficoltà con tanta intensità difensiva, che gli frutta 4 recuperi, e la solita presenza sotto il ferro, ma non basta vista la serata storta al tiro (2/7) per la sufficienza.

Marco Ceron 6: Inizia molto bene il match con due triple ed è presente in entrambi i lati del campo; però come i suoi compagni cala vistosamente nel secondo tempo, senza però perdere la testa e continuando a ragionare cercando fino all’ultimo di riprendere in mano il match.

Eric Mika 6,5: Una partenza spettacolare, dove segna 10 punti in meno di 4 minuti e domina entrambi i pitturati; però il quarto fallo commesso a metà secondo quarto, ha obbligato Leka a tenerlo in panchina per tutto il terzo periodo quando Torino tornava in partita, cosa che non ha affatto aiutato i suoi. Chiude con 20 punti e 9 rimbalzi, ma quella brutta gestione dei falli incide negativamente sulla valutazione.

Dallas Moore 7: Sempre fra i migliori della Vuelle, anche questa sera supera quota 20 punti e traghetta i suoi in attacco, la sua firma c’è sia nell’allungo iniziale che negli ultimi, vani, tentativi di rimonta.

Andrea Ancellotti 6,5: All’inizio si vedono le solite difficoltà che lo stanno accompagnando dalla prima giornata del campionato. Appena è costretto a giocare molti minuti in più, visti i falli di Mika, prende piano piano coraggio a cui aggiunge tanta grinta; chiude una partita solida nel complesso con 6 punti e 6 rimbalzi.

Pablo Bertone 5: Mai entrato veramente in partita infatti, dopo esser stato assente nei primi 20’, segna i primi punti della sua partita nel terzo periodo che è il momento migliore della sua gara; anche in fase difensiva, nonostante i continui sforzi, si è trovato spesso in difficoltà.

Diego Monaldi 5: Nei 12 minuti giocati, per via anche della bella serata di Moore, la sua presenza non si nota in nessuna delle due metà campo; inoltre oggi sono apparse evidenti le difficoltà in fase di creazione di gioco.

Mario Little 4: Completamente estraneo al match, in 21 minuti segna un solo tiro dei 7 tentati a cui aggiunge anche 5 palle perse; serata da dimenticare.

All. Spiro Leka 6: La stessa motivazione e carica agonistica che ha trasmesso ai suoi ragazzi all’inizio, è scomparsa nel secondo tempo, per poi ritornare solo in alcune fiammate nel, vano, tentativo di rimonta finale. Riesce in qualche modo, grazie alla buona gara di Ancellotti, a mettere una pezza sui 4 falli di Mika; ma la panchina è corta e più di così era difficile.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.