Le parole di LeBron fanno infuriare Hong Kong: i manifestanti bruciano le sue magliette

Home NBA News

Non è passato inosservato ad Hong Kong l’attacco, o almeno la critica, che LeBron James ha rivolto ieri a Daryl Morey a causa del suo tweet che ha scatenato la crisi diplomatica tra Cina ed NBA ormai oltre una settimana fa. I manifestanti, che stanno continuando a manifestare contro i tentativi di annessione da parte del governo cinese e sono stati esplicitamente minacciati di morte nelle scorse ore dal presidente Xi Jinping, hanno mostrato tutta la propria rabbia per strada, bruciando le magliette dell’attuale stella dei Lakers.

Inoltre sono stati anche diffusi dei volantini che presentano la scritta “Thank you, Morey”, come segno di ringraziamento verso il GM degli Houston Rockets per essersi schierato a favore della protesta.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.