Le parole forti di Doc Rivers dopo Gara-5: “We got robbed”

Home

 

Dopo le controverse chiamate arbitrali durante il finale di Gara-5 tra i suoi Clippers e gli Oklahoma City Thunder, Doc Rivers ha indirizzato frasi di fuoco ai 3 arbitri del match, sostenendo, senza giri di parole, di essere stato derubato.

 

Di seguito la traduzione di una parte dell’intervista, quella principale:

Secondo me è meglio togliere di mezzo il metodo del replay (quello che permette agli arbitri di rivedere le azioni ndr.), perché quella palla era nostra e avremmo vinto la partita. Siamo stati derubati a causa di quella chiamata arbitrale, chiunque nel palazzetto l’ha visto ed è per questo che tutti erano scioccati quando gli arbitri hanno dato il possesso ad OKC. Quella palla era nostra, sia che ci fosse fallo o meno, che c’era, ma non l’hanno fischiato; non hanno visto il fallo ma dovevano essere onesti dopo il replay

Abbiamo commesso tantissimi errori, abbiamo smesso di giocare a 3’ dalla fine, abbiamo perso un sacco di palloni, abbiamo commesso molti stupidi errori e ci siamo messi a giocare inutilmente con il cronometro ma nonostante tutto ciò avevamo comunque il diritto di vincere la partita. Persino Steve Kerr ha scosso la testa dopo la chiamata, tutti l’hanno visto! Che sia chiaro, non ho nulla contro i tre arbitri, ci conosciamo e penso siano 3 ottimi arbitri, ma hanno sbagliato quella chiamata che ha deciso la partita e probabilmente la serie. Alla fine il fatto è che la palla era nostra, sul +2 a 7 secondi dalla fine, ci avrebbero fatto fallo e avremmo vinto, punto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.