Le rimesse costano carissimo alla Cina, la Polonia sbanca Pechino e passa il turno

Home Nazionali World Cup 2019

Cina – Polonia 76-79

(25-15; 10-24; 19-18; 18-15; OT: 4-7)

Clima incandescente al Bejing Wukesong Sport Center per la seconda gara della Cina ai mondiali casalinghi. La partita comincia all’insegna dell’equilibrio, ed è la Cina a provare un primo allungo con Guo sul 15-9. La Polonia è in difficoltà, e cerca di reggere con Kulig e Slaughter, ma l’entusiasmo dei cinesi annulla ogni tentativo della compagine europea. Il primo quarto si chiude 25-15, nel tripudio generale del pubblico di Pechino. Nel corso del secondo quarto, Wang sigla il nuovo +10 cinese (33-23), ma a questo punto la reazione polacca riesce ad avere successo e uno splendido Slaughter porta i suoi in vantaggio (35-36). Il primo tempo si chiude sul 35-39, con un palazzetto decisamente più silenzioso e i cinesi in grande difficoltà.

Nel terzo quarto, la Cina si riprende e la partita diventa accesa, equilibrata e divertente. Le squadre si rispondono canestro su canestro, con protagonisti Yi e, soprattutto, uno scatenato AJ Slaughter, che cerca di spezzare l’equilibrio con la tripla del +7 (48-55) a 12 minuti dalla fine. Il terzo quarto si chiude con il punteggio di 54-57. Ad inizio del quarto quarto la situazione rimane stabile, con la Polonia che controlla e la Cina ad inseguire. I padroni di casa, tuttavia, lentamente si riavvicinano e tornano in vantaggio con la tripla di Zhao (63-61) a 4:08 dalla fine: si apre quindi un infuocatissimo finale di gara, dove è ora la Cina a comandare. L’atmosfera del Wukesong incide sui liberi della Polonia, e un tecnico fischiato a Sokolowski sembra chiudere i conti sul 69-64. Slaughter prova a tenere a galla i suoi (69-67), ma la Polonia fallisce le due triple del potenziale sorpasso. Tuttavia, un errore cinese sulla rimessa a 7 secondi dalla fine porta Ponitka in lunetta sul -1: dentro il primo, ma il secondo esce (come erano usciti in precedenza). Il punteggio segna 72-72, sarà supplementare, il primo di questa edizione della FIBA World Cup.

Il supplementare è confuso, con la foga e la paura che prevalgono sul gioco. La Polonia si ritrova a +3 sul 73-76, ma la tripla di un inatteso Sun impatta nuovamente la gara a 30 secondi dalla fine. A decidere la gara è infine un altro errore su rimessa cinese, che porta nuovamente in lunetta la Polonia. La Cina ha in ogni caso l’occasione di pareggiare con una tripla sulla sirena, ma il ferro consegna la gara nelle mani dei polacchi sul 76-79.

Cina: Yi 24, Wang e Zhou 10.

Polonia: Ponitka 25, Slaughter 22, Cel 7.

Foto: fiba.basketball

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.