Le triple di Groningen affondano Varese. Avramovic non è abbastanza

Coppe Europee Europe Cup Home

Openjobmetis Varese – Groningen 77-80

(15-15, 20-16, 13-25, 20-12, 9-12)

Varese chiude il Second Round di FIBA Europe Cup con una sconfitta, la seconda consecutiva dopo quella contro la Dinamo Sassari. Groeningen ribalta il risultato dell’andata ed espugna la Enerxenia Arena, non senza fortuna.

Il Donar Groening è arrivato a Varese per non farsi dominare e lo si capisce dall’inizio di gara. Avramovic e Scrubb vanno subito a segno, ma gli olandesi si gettano in avanti con le due triple di Lance Jeter (4-6). Salumu e Moore rispondo garantendo a Varese una percentuale interna perfetta, poi è il belga ad allungare sull’11-7 con un and-one. Gli olandesi pagano la pressione nel pitturato della difesa varesina, faticano ad avanzare verso canestro ma la fortuna li assiste dall’arco: ancora Jeter, poi Cunningham pareggia sul 15 pari dopo una bomba di capitan Ferrero. La Donar Groeningen si trova a secco di tiri segnati da dentro ma con un 4/11 da tre, Varese invece scarseggia – 1/6 – dalla lunga distanza ma tiene alte le percentuali da dentro. Ed ecco che al debutto del secondo parziale avviene un’inversione di tendenza. Gli ospiti si portano sopra con Gipson e Hammink – 18 a 23 – con gli attacchi nel pitturato, poi Varese insacca tre triple in fila con Natali e Archie. E’ proprio con il tiro dall’arco che la Openjobmetis rimane sopra all’intervallo sul 35 a 31.

Con un nuovo allungo firmato Archie e Scrubb (43-36), Varese ha l’inerzia della gara ma a metà frazione la difesa subisce un black-out. Gipson e Hammink lanciano un parziale di 11 a 0. Varese è in piena difficoltà in fase difensiva e offensiva. Dopo 2 palle perse e uno 0 su 4 dal campo, Scrubb sblocca la situazione segnando in transizione offensiva ma lo sforzo viene vanificato da due triple consecutive di Jeter e Cunningham. E’ 48-56 per gli ospiti. Ferrero inaugura il quarto quarto con una bomba, ma per uscire dalla mini-crisi Varese deve attendere l’ingresso di Avramovic. Il serbo è caldissimo. Da solo firma un parziale di 7 a 3 e 9 punti consecutivi per il 61-65. Cain fa -2 e neanche a dirlo, ancora Avramovic acciuffa il pareggio a quota 65. Jeter firma la tripla che batte la sirena dei 24″ a 8 secondi dalla fine, ma l’ennesimo pareggio di Varese passa per le mani di Avramovic e Cain: il serbo fa 1/2 dalla lunetta, l’americano sfrutta l’errore del compagno per trasformare il tap-in nel 68 pari che manda la gara all’overtime.

Salumu, 18 punti alla fine del supplementare, accelera con un and-one, Gipson firma il controsorpasso e poi la tripla del 75-78. Varese non molla, il pareggio è ancora possibile dopo i due liberi di Avramovic, ma Jeter chiude ogni discorso dalla lunetta. Groningen festeggia a Masnago con il suo 77-80.

Pallacanestro Openjobmetis Varese: Archie 5, Avramovic 17, Cain 5, Moore 2, Scrubb 10, Ferrero 8, Gatto NE, Iannuzzi 3, Natali 6, Salumu 18, Tambone 3, Verri NE;

Donar Groningen: Cunningham 9, Gipson 16, Jeter 24, Sitton 5, Slagter 3, Dendy 3, Dourisseau 8, Hammink 10, Hoeve NE, Koenis 2, Mast NE, Pasalic 0;

Qui le statistiche complete 

  • 3
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.