LeBron James: “La restrizione del minutaggio è una sfida mentale a me stesso”

Home NBA News

I Los Angeles Lakers sono ormai fuori, anche se ancora non matematicamente, dalla corsa Playoffs e di recente è stato lo stesso LeBron James ad ammetterlo. Il Re in questo finale di stagione sta venendo sottoposto ad un minutaggio ristretto per preservarne le condizioni fisiche in vista della prossima stagione, che dovrà essere quella della svolta per i giallo-viola. Ieri notte, nel KO contro Toronto, ha giocato 32′ per 29 punti, numeri inferiori rispetto ai 35.3 minuti di media che sta rimanendo sul parquet in questa stagione (nelle ultime quattro gare, il massimo raggiunto è stato 33′).

James ha comunque concordato questo minutaggio con lo staff dei Lakers e, dopo la sconfitta contro i Raptors, ne ha parlato apertamente con i giornalisti:

E’ una sfida personale mentale, perché sono abituato a rimanere in campo, specialmente quando sto bene. Ma sapete, è stata una decisione presa tra me, il mio allenatore personale, lo staff e la dirigenza. E’ la direzione che vogliono intraprendere visto come stanno andando i risultati della squadra. Mi fido di loro.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.