LeBron James sulla partita di Vince Carter: “C’è un motivo se è un Hall of Famer”

NBA News

Nella notte Vince Carter, a 40 anni compiuti, ha battuto i Cleveland Cavaliers con 24 punti, frutto di un ottimo 10/12 dal campo e 4/5 da tre uscendo dalla panchina. Per l’ex Raptors, Nets, Magic, Suns e Grizzlies si tratta della migliore prestazione in stagione, dal momento che sta segnando 3.9 punti di media ed è sceso in campo solo in 21 delle 34 gare giocate dai suoi Sacramento Kings.

Carter aveva già segnato 24 punti dopo aver compiuto 40 anni, lo scorso anno, ed è uno dei soli sei giocatori della storia ad esservi riuscito dopo Michael Jordan (che lo ha fatto ben dodici volte), Kareem Abdul-Jabbar (tredici volte), Robert Parish (tre), John Stockton (due) e Karl Malone (una). Nel post-partita, anche LeBron James, appena sconfitto, ha espresso parole di apprezzamento nei confronti dell’avversario, riconoscendone la grandezza:

Ha segnato delle vere bombe. C’è un motivo se è un Hall of Famer, non bisogna darlo per scontato. Una volta che è entrato in ritmo, non siamo più riusciti a fermarlo.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.